USATA
cerca auto nuove
NUOVA

Moto Guzzi V50 Monza in versione custom giapponese

Il modello della casa di Mandello del Lario è insolito per questo tipo di trasformazioni, che di solito si basano su Yamaha SR 500 e XS650 e Kawasaki W650 della stessa epoca

Custom in stile giapponese per la Moto Guzzi V50 Monza
Il filone giapponese delle customizzazioni è un look molto specifico, creato dal costruttore Brat Style con base a Tokyo. Anche le moto utilizzate hanno una loro specifica estetica ed infatti le più customizzate sono Yamaha SR500 oppure Yamaha XS650, per non dimenticare le Kawasaki W650. Tutte moto costruite tra la metà degli anni 70 e gli anni 80.
Allora quello che ci propone l’olandese Rno Cycles è molto inusuale perché si basa su una Moto Guzzi V50 Monza del 1985, che in comune con gli altri modelli ha la data di origine. E lo stile.

Dalla Moto Guzzi V50 Monda del 1985 ad una custom del 2011
La base di partenza è una Guzzi V50 Monza datata 1985 (ultima versione prodotta), alla quale è stato tolto l’avviamento elettrico e sistemato uno a pedale, molto più caratteristico e retrò.
Il carburatore Dell’Orto è stato portato da 24 mm a 28 mm insieme a nuove prese d’aria.
Impossibile non notare lo scarico in alluminio che sbuca da sotto il sellino (very minimal) e termina con un silenziatore Supertrapp.

Ciclista custom per la Moto Guzzi V50 Monza
La ciclistica della Guzzi V50 ha dell’incredibile: la forcella è stata sostituita con, udite udite, quella a steli rovesciati da 50 mm della Cagiva Mito 125. Il manubrio è quello del quad Yamaha Grizzly con sterzo della Yamaha R1.
Un richiamo allo stile dei customizzatori giapponesi arriva dal serbatoio, preso da una Harley Davidson Sportster e modificato per inserirlo sul telaio della V50 Monza.

(Foto di Floris Velthuis)

Articoli più letti
RUOTE IN RETE