Moto novità 2011

Quest'anno ci aspettano tante interessanti novità dalle principali case, dalla Aprilia alla Ducati, dalla BMW alla KTM e alla Triumph, e rispondono le giapponesi Honda, Kawasaki e Suzuki

I due principali saloni dedicati alle moto, Intermot di Colonia a ottobre e EICMA Milano a novembre del 2010 non ci hanno risparmiato sorprese e novità per l’anno appena iniziato, il 2011: una dimostrazione di reazione di fronte un costante calo delle immatricolazioni delle due ruote che però vede resistere una fascia alta di mercato.
Le case costruttrici stanno reagendo e le novità che hanno proposto vanno incontro ai cambiamenti del mercato, delle esigenze degli utenti: si è capito che il 2011 sarà l’anno delle supersportive di media cilindrata, che le mezzo sangue enduro – turistiche piaceranno ancora così come le naked, che le custom rappresentano un segmento importante e che potrebbero ritornare le classiche, quelle che ci fanno venire in mente il termine di motocicletta, nel senso puro del termine.

Aprilia ha proposto due novità derivate: la Dorsoduro 1200 e la Tuono V4 R. La prima aumenta la cubatura, da 750cc, aprendo il derby Italiano con la Ducati Hypermotard, mentre la seconda è la versione scarenata dalla RSV4. E chissà che il “fattore Biaggi” non porti dei vantaggi anche alle vendite della casa di Noale.

Benelli compie 100 anni nel 2011 e lo festeggia insieme alle TNT 899 e TNT 1130 Century Racer, alla TNT R160 nei colori rosso, con telaio verniciato grigio titanio opaco e bianco con telaio verniciato rosso. Inoltre con la TRE 1130 K aggiornata con una nuova forcella Marzocchi.

BMW si conferma leader di mercato nella fascia alta: le turistiche pure K1600GT e K1600GTL sono due vere ammiraglie a due ruote che non hanno rivali sul mercato. La casa di Monaco di Baviera ha avuto anche il coraggio di rinnovare la G650GS rispondendo così anche ai concorrenti che si sono aggiunti.

Ducati
ha stupito tutti sotto il segno del design e della tecnologia. La Diavel ha fatto molto (s)parlare di se nel periodo di pre-presentazione ma alla fine pare aver convito. La 1198SP è una superbike pronto-pista con tanto di DQS, la frizione automatica che consente di accorciare i temppi della cambiata. La 848EVO e il Monster 1100EVO sono evoluzioni di moto molto amate che così daranno un brivido in pià ai ducatisti.

Harley Davidson
ha presentato 4 nuovi modelli CVO in serie limitata Sportster SuperLow XL883L, con pneumatici, cerchi e sospensioni sviluppati per una perfetta manovrabilità e il piacere di guida.

Honda
risponde a tutti i mototuristi con la Crossrunner, moto che fonde le caratteristica di una naked e di una enduro, cioè i due segmenti che registrano le immatricolazioni maggiori. Rinnovamento anche per la CBR600R: motore più docile e meno esasperato. La CBR250 va incontro ai neopatentati che amano le sportive ma devono anche rispettare il codice della strada ma anche a chi è indeciso se salire su uno scooterone oppure su una moto. Solo novità grafiche invece  per le crosser CRF250X e CRF450X.

Husqwarna ha presentato novità assolute come la CR125, la TC250 e la WR125 con nuova ciclistica per ridurre il peso ed aumentare il divertimento. Completano la gamma Husqvarna 2011 i nuovi mini CR50 e SM50, per far compiere i primi passi ai futuri “Husqvarnisti”.

Kawasaki è sotto i riflettori in questi gironi per risolvere i problemi alla superbike Ninja ZX-10R ma ha presentato cose molto belle come la turistica Z1000SX, la naked Z750R, la cruiser  VN17000 Voyager Custom e la classic W800.

KTM ha materializzato la Duke 125, per tutti i neopatentati che hanno ammirato le potenti sorelle maggiori. Mentre alla SMT990 ha donato l’ABS e nuove carene colorate. Rinnovata anche la superbike RC8.

La coreana Kymco a rinnovato il suo parco scooter: arrivato il nuovo G-Dink 300i, sono stati rivisti la gamma Agility (con la new entry Carry) e People.

Moto Guzzi ha rinnovato sia la Stelvio che la Norge e ha presentato la versione definitiva della cafe racer V7, ottenendo ottime impressioni dalla critica.

Tutto nuovo in casa MV Agusta: società, strategia e di conseguenza anche le moto. Si allarga il bacino di utenza e allora ecco la F3, sportiva di media cilindrata, e la Brutale 920. Menno cilindrata ma stesso prestigio e divertimento.

Risorta la Norton grazie a un nostalgico imprenditore: la Commando 961 arriverà in Italia in primavera in tre versioni: Sport, SE e Cafe Racer.

La mobilità urbana sta cambiando così Piaggio risponde portando sulle strade il primo scooter ibrido plug-in, l’MP3 Hybrid e rinnovando la gamma con la versione Yourban e Sport.

Suzuki vuole giocarsi la carta supersport con due GSX-R di media cilindrata, 600 e 750cc per la precisione, mentre nel segmento naked ha rinnovato la GSR portandola da 600cc a 750 per essere competitiva con le rivali del mercato.

Tante cose nuove a Hinckley: le due Triumph Tiger 800 e 800XC sono la risposta a un mercato che si muove sempre di più in moto, sia in città che per piacere. Ha avuto il coraggio di cambiamenti sostanziali nella Speed Triple con nuovi occhi, risponde alle rivali con la Daytona 675R e si rivolge al mercato americano con novità sulle cruiser America, Thunderbird Storm e Rockett. Mentre per chi ama viaggiare comodo ecco la Sprint GT.

La parola adesso passa a voi al concessionario.

TAGS:
ARTICOLI CORRELATI