USATA
cerca auto nuove
NUOVA

MotoGP, Argentina: Valentino Rossi vince il secondo GP, zero per Marquez

Gran spettacolo quello della MotoGP nel gran premio di Rio Hondo, in Argentina. Rossi parte ottavo e giro dopo giro recupera decimi a Marquez. A due giri dalla fine il sorpasso, ma il #93 non ci stà e cade in un contatto col dottore. Secondo Dovizioso e terzo Crutchlow davanti a Iannone

Un weekend colmo di sorprese, con Espargarò che porta la sua Suzuki sulla seconda piazza nelle qualifiche ed un brutto presagio per le Yamaha, con entrambi i piloti nelle retrovie. Come di consuetudine Marc Marquez sembra impredibile, e scatta dalla pole prendendosi subito un certo margine.

Dopo pochi giri il gruppo in lotta per il secondo posto è formato da Crutchlow, Dovizioso, Iannone e Rossi. Valentino, dopo un’ottima partenza dall’ottava casella, comincia a passare uno dopo l’altro i vari pretendenti al secondo gradino, e l’unico che riesce a stargli dietro sembra essere Andrea Dovizioso.

Ma Rossi ne ha di più, stampa il record di gara e continua a lanciare tempi come saette a Marquez, che leader della corsa vede il nove volte campione del mondo avvicinarsi giro dopo giro. Sicuramente determinante la scelta delle gomme, dove il dottore ha optato per l’extra dura al posteriore e la dura davanti, mentre Marc le ha calzate entrambe dure. Un manico impressionante quello di Valentino, che fa salire la pressione su tutti, mentre ogni giro si avvicina alla testa della corsa.

Mancano tre giri alla fine, ma Marquez comincia a sentire l’urlo degli scarichi della M1 di Rossi e comincia la battaglia per il gradino più alto. Rossi studia il suo avversario, poi lo infila nel curvone di “Rio Yamaho”. Qui Marquez non ci stà, il secondo posto non lo vuole. Allora prova a giocarsi il jolly, provando a rispondere al sorpasso di Valentino, andando però a colpire la sua moto .

Marc cade nel contatto, corre per ripartire ma non c’è nulla da fare, e Valentino conquista la seconda vittoria (su tre gare) nel Gran Premio d’Argentina. Il 46 ha corso una gara a sé, più forte di tutti gli altri, recuperando una posizione dopo l’altra come si vedeva nelle classi inferiori.

Secondo posto, per la terza volta, per Andrea Dovizioso, seguito da un Crutchlow che all’ultima curva infila Iannone, il quale risponde ma decide di non rischiare e chiude quarto. 66 punti per Valentino quindi, che guida il campionato seguito da Dovizioso a 60. Marquez è a 30 punti dal capolista, mentre Miller conquista il primo posto tra le Open (12°). Si torna al Motomondiale domenica 3 maggio, per il primo round europeo di Jerez de la Frontera, in Spagna.   

Articoli più letti
RUOTE IN RETE