USATA
cerca auto nuove
NUOVA

MotoGP, Gresini ad Aprilia: servirà tempo per vincere

Dopo aver lasciato lo storico team Honda a causa di problemi finanziari, Fausto Gresini riporta Aprilia nel mondo della MotoGP con Bautista e Melandri. Il capo tecnico afferma però che ci vorranno anni e continui progressi prima di arrivare a livello delle giapponesi, ma è convinto che sia possibile

Si pensava ad un arrivo di Aprilia nel MotoGP soltanto nella stagione 2016, invece la casa veneta ha anticipato i tempi, ingaggiando il team leader Fausto Gresini ed i piloti Marco Melandri e Alvaro Bautista. Con numerosi successi alle spalle, di cui non ultimo la doppietta pilota-costruttore nel mondiale Superbike, Aprilia ha deciso di tentare l’impresa nella classe regina.

Fausto Gresini, storico team leader di Marco Simoncelli, però ha dichiarato in un’intervista che tenere testa a Ducati, Honda, Yamaha e Suzuki non sarà qualcosa di immediato. Ci sarà infatti molto da lavorare per combatterre ed abbattere i colossi giapponesi e la rivale italiana. Gresini infatti ha firmato con Aprilia fino al 2018, per avere tutto il tempo necessario per sviluppare la moto.

Aprilia non gareggiava nel MotoGp dal 2004, ma può puntare in alto anche grazie all’avanzato software della casa, oltre alla possibilità di utilizzare gomme più morbide e più carburante rispetto alle altre case che sono già nel motomondiale. 
 

Gresini ha dichiarato che secondo lui le potenzialità sono altissime, visto che (al contrario della sua esperienza in Honda) avrà la fabbrica alle spalle, e non un team satellite per forza di cose secondario a quello ufficiale.

Staremo a vedere, quella che si prospetta è una stagione di novità e rilancio, con Valentino Rossi ancora una volta competitivo, Aprilia (e Suzuki) di nuovo in gara e Guido Meda pronto ad infiammare gli spettatori. Marquez è al top, ma questa volta se la dovrà sudare davvero. 

Articoli più letti
RUOTE IN RETE