USATA
cerca auto nuove
NUOVA

MotoGP, si torna a Sepang per il round 2

I piloti della classe regina tornano in Malesia per il secondo appuntamento coi test invernali. Nella prima manche Marc Marquez ha segnato il record assoluto della pista, stampando un 1'58''867 sul cronometro: ora però Yamaha ha il cambio seamless ed è arrivata la nuova Ducati GP15.

Questa volta saranno quattro i giorni di test per la MotoGP, con il giovedì interamente dedicato alla prova delle nuove Michelin, monomarca della stagione alle porte. La manche dei primi di febbraio si era conclusa con un’imbattibile Marc Marquez a segnare il record assoluto della pista, un fulminio 1’58”867.

 

Nella mattinata nessun pilota è ancora sceso sotto i 2′, ma a tenere le redini della classifica troviamo un Valentino Rossi in ottima forma: il cronometro oggi parla marchigiano, fermandosi a 2’00”414. I piloti Yamaha stanno puntando tutto sul cambio seamless, che permette di cambiare i rapporti senza usare la frizione.

 

Il vero progresso però pare essere il seamless anche in scalata, vantaggio che Honda ha per sé dal mondiale 2014 e che ha permesso a Marc Marquez di essere sempre un gradino sopra gli altri (ma non Pedrosa). Oggi il cabroncito si è concentrato soprattutto nei long ride, che lo hanno portato ad una “rilassante” sesta piazza.

 

HRC però si fa comunque vedere, infatti è Dani Pedrosa ad occupare il secondo posto con un distacco di 129 millesimi dal dottore. In  terza piazza troviamo Pol Espargarò sulla sua Yamaha M1 Tech3 seguito dalla quarta posizione del fratello Aleix, che ha girato in 2’01”055 con la sua Suzuki GSX-RR. La casa di Hamatsu fa sul serio, infatti dopo i primi test ha chiamato i propri piloti nella casa madre per lavorare direttamente con chi ha sviluppato la moto, ed i risultati non hanno tardato a mostrarsi.

 

La classifica continua a suonare a ritmo dei tre diapason, con Jorge Lorenzo in quinta posizione. A seguire Marquez ci sono Cal Crutchlow e Bradley Smith, rispettivamente in 7° ed ottava posizione, mentre Maverick Vinales porta la seconda delle Suzuki sulla 9° piazza.

 

A chiudere il cerchio dei dieci piloti più veloci c’è Andrea Dovizioso con la Ducati GP15,  con la quale ha effettuato i primi 20′ giri e che avrà bisogno di essere sviluppata. La situazione continua ad essere un po’preoccupante per Aprilia, infatti la casa di Noale si trova con una dodicesima posizone (che fa ben sperare) di Alvaro Bautista mentre Marco Melandri è ventisettesimo.

 

La giornata si è interrotta con un violento acquazzone, che ha impedito ai piloti di continuare i test. Sicuramente si tratta di risultati poco fedeli a quello che sarà il campionato, dovremo aspettare che Marquez e Lorenzo inizino a fare sul serio, con la speranza che il nuovo cambio sulla Yamaha ci possa regalare un po’più di competizione e colmare il divario.

 

Nei prossimi giorni vedremo crescere anche la nuova Ducati GP15, che i due piloti hanno appena cominciato a settare. 

Articoli più letti
RUOTE IN RETE