USATA
cerca auto nuove
NUOVA

MV Agusta Brutale 990R

Rinnovata la Brutale anche nella cilindrata minore, rispetto alla 1090RR. Esteticamente fedele alla sua stessa tradizione, cambia nella sostanza guadagnando traction control e 2 mappature

Clicca per il nostro test ride, su strada e in pista!

MV Agusta Brutale 990R è il nuovo modello della famiglia di naked varesine, rinnovato per l’85% dei componenti, a cominiciare dall’estetica, sebbene resti fedele alla prima Brutale, nata circa 10 anni fa. Il fanale anteriore mantiene lo stesso profilo a goccia e le stesse dimensioni, ma introduce un design fresco, più moderno, che tiene conto anche di un supporto modificato per via dell’eliminazione degli indicatori di direzione. Nella parte interna, oltre a un nuovo elemento poliellissoidale, è disposto un sistema di 8 LED in grado di creare un effetto “strip” luminoso di derivazione automobilistica, inedito per le moto. La parte della moto più soggetta all’evoluzione riguarda il posteriore, grazie a una coda più affilata e moderna, che permette una seduta più comoda, soprattutto per gli spostamenti longitudinali del pilota.
Il fanale posteriore a LED è integrato alla coda che, anziché in plastica, è pressofusa in alluminio, elemento estetico e design, quest’ultimo, di assoluta innovazione. Esaltati nelle forme invece i due bellissimi scarichi che fluiscono sul lato destro della moto. Niente più saldature in cima all’uscita dei terminali e, soprattutto, un taglio ancora più inclinato e affilato, intonato con lo slancio delle linee della carrozzeria.

La cilindrata cresce, da 982,3 cc a 998 cc, senza alcuna variazione del layout del motore. Alesaggio e corsa passano da 79 x 50,1 mm a 76 x 55 mm.
La riconfigurazione del 4 cilindri a 16 valvole radiali ha l’obiettivo di rendere più morbido l’uso del gas, con una risposta che vuole essere più progressiva, corposa e armonica rispetto a prima, specie nell’apri-chiudi e in accelerazione. A questo fine, viene utilizzato un nuovo corpo farfallato Mikuni da 46 mm ad alimentazione returnless più leggero del precedente di 150 grammi. Il nuovo corpo farfallato è gestito da un’elettronica Marelli 5SM di prestazioni superiori alla precedente e dotata di software innovativi come il traction control pluriregolabile su 8 livelli di intervento e la doppia mappatura.
Nessun intervento per quel che riguarda materiali, misure e profili utilizzati per la parte termica, mentre la nuova elettronica permette l’eliminazione del sensore di posizione dell’albero a camme. Il basamento, completamente riprogettato, è più leggero di 600 grammi rispetto al precedente ed è dotato di un contralbero equilibratore delle forze del secondo ordine posto anteriormente al motore e comandato direttamente dall’ingranaggio di trasmissione primaria. Nessuna variazione per i rapporti della trasmissione, mentre completamente nuovo è il meccanismo interno del comando cambio riprogettato per consentire l’adozione del sensore marcia e per offrire una corsa più morbida e confortevole della leva.
Attraverso l’utilizzo del nuovo sensore, la centralina è in grado di ottimizzare le tarature di iniezione e accensione e la posizione della valvola allo scarico in funzione delle esigenze di ogni singola marcia.
Compare anche un nuovo generatore Mitsubishi al Neodimio-Ferro-Boro raffreddato ad olio, che contribuisce insieme al nuovo sistema di trasmissione con giunto
torsionale in elastomero al risparmio di ben 1600 grammi. E’ totalmente rinnovato anche il circuito di lubrificazione, con una pompa a doppio rotore di cilindrata e peso ridotti (-340 grammi) rispetto alla precedente, più piccola e leggera ma dal rendimento superiore.

La gabbia di tubi in acciaio al cromo molibdeno che costituisce il telaio mantiene struttura a traliccio, ma con un disegno più alto e leggero, senza perdere la rigidezza tra i suoi pregi, e la saldatura Tig. Ed è proprio questo tipo di saldatura a conferire al telaio, non solo un aspetto più omogeneo e pulito, oltre che un maggior indice di cura, ma anche una superiore resistenza fra i tubi intrecciati tra loro, atti a dover sopportare le prestazioni incredibili del motore. La saldatura al Tig trova largo impiego nell’industria aeronautica ed è indicata quando gli spessori da saldare sono ridotti, come nel caso del telaio a traliccio della Brutale.
L’allungamento del forcellone (riprogettato interamente e più leggero di 1,2 kg) influisce sull’aumento della misura dell’interasse, per una miglior precisione di guida, aumentandone la resistenza alle torsioni e diminuendo di peso.

Sarà esposta all’Eicma e arriverà nelle concessionarie ad un prezzo di 15.500 Euro.

Sponsor

CUPRA Leon e-HYBRID plug-in
CUPRA Leon e-HYBRID plug-in
OFFERTA Da 265€ al mese. TAN 3,99% - TAEG 4,82%.

Sponsor

CUPRA Leon e-HYBRID plug-in
CUPRA Leon e-HYBRID plug-in
OFFERTA Da 265€ al mese. TAN 3,99% - TAEG 4,82%.

Sponsor

CUPRA Formentor
CUPRA Formentor
OFFERTA Da 31.250€. Richiedi preventivo qui.

Sponsor

CUPRA Leon e-HYBRID plug-in
CUPRA Leon e-HYBRID plug-in
OFFERTA Da 265€ al mese. TAN 3,99% - TAEG 4,82%.

Sponsor

CUPRA Leon e-HYBRID plug-in
CUPRA Leon e-HYBRID plug-in
OFFERTA Da 265€ al mese. TAN 3,99% - TAEG 4,82%.

Sponsor

CUPRA Formentor
CUPRA Formentor
OFFERTA Da 31.250€. Richiedi preventivo qui.
Articoli più letti
RUOTE IN RETE