USATA
cerca auto nuove
NUOVA

MV Agusta Brutale Dragster 800 RR

Prestazioni, dotazioni e sensazioni estreme racchiuse in due lettere: RR. La Brutale Dragster di MV diventa così ancora più radicale, con un'anima racing sempre più ostentata

Ci sono moto che mostrano in ogni dettaglio la loro natura, e la MV Brutale Dragster dal nome all’ultimo bullone testimonia la sua natura di “fun bike“. Da oggi due lettere in più esasperano ulteriormente le prestazioni di questa bruciasemafori che può fregiarsi della sigla RR, che fino a oggi ha sempre “siglato” le quattro cilindri più estreme. 
Le linee tese, rese ancora più dinamiche e aggressive dalle nuove grafiche e dalla componentistica, trovano riscontro nei “freddi” numeri: 140 cv a 13.100 giri per soli 168 kg di peso con un valore di coppia di 86 Nm a 10.100 giri.
Il motore in configurazione RR, anche grazie al rinnovato air box, raggiunge quindi il massimo valore ottenuto da MV dal suo tre cilindri (che non è derivato da quello della F3) tanto che la Dragster RR potrà trovarsi a proprio agio anche tra i cordoli. Tra le soluzioni che dimostrano l’anima racing della RR possiamo citare il cambio estraibile e, soprattutto, un’elettronica evoluta che consente di sfruttare l’esuberante potenza della Dragster e, quando serve, di renderla un po’ più docile per un utilizzo quotidiano o su fondi con scarsa aderenza.
Il sistema integrato di iniezione-accensione MVICS (Motor & Vehicle Integrated Control System) giunto alla seconda generazione è caratterizzato da mappature sempre più efficienti. Il cervello del sistema risiede nella centralina di controllo motore Eldor EM2.0 che consente al pilota di selezionare tre diverse modalità di utilizzo: Sport, Normal e Rain a cui si affianca una quarta mappa Custom dove si possono personalizzare parametri come risposta motore, limitatore di giri, risposta della coppia motore, sensibilità del comando gas, freno motore. Immancabile il controllo di trazione posizionabile su otto livelli, disinseribile e dotato di mappature specifiche per questo modello. Infine l’elettronica entra ancora più nell’utilizzo della moto grazie al nuovo Quickshifter EAS 2.0, che assicura cambiate rapidissime senza azionare la frizione né in salita, né in scalata. 
Per quanto riguarda la ciclistica è soprattutto il reparto sospensioni a beneficiare di nuovi, performanti miglioramenti: la forcella è una Marzocchi upside down con steli da 43 mm regolabile in estensione, compressione e precarico mentre posteriormente il monoammortizzatore con le medesime regolazioni è marchiato Sachs. Una nuova importante novità è l’ammortizzatore di sterzo, anch’esso regolabile nella risposta, realizzato dalla CRC mentre una novità che associa funzionalità ed estetica, dando un’ulteriore tocco in più all’immagine della Dragster RR sono i cerchi a raggi anodizzati.
La nuova Brutale Dragster 800 RR è disponibile franco concessionario a 16.290 euro con sistema ABS Bosch plus (con sistema di riduzione del sollevamento della ruota posteriore) e con cambio EAS 2.0; la RR è proposta nelle colorazioni Rosso Shock Perlato/Bianco Ice Perlato, Rosso Shock Perlato/Nero Carbon Metallizzato.

Articoli più letti
RUOTE IN RETE