MV Agusta Brutale Gladio

Speciale sì, anche se la 910…

MV Agusta Brutale Gladio. MV Agusta aggiunge un tassello alla gamma della naked Brutale con l’introduzione dell’inedito allestimento Gladio. Un nome che è tutto un programma, dato che rievoca l’affilato strumento di difesa utilizzato in epoca romana, ma che sintetizza in poche lettere il lavoro di perfezionamento svolto dall’esclusivo atelier MV Agusta Corse che ha sede nella Repubblica di San Marino.
Partiamo subito col dire che non si tratta della tanto vociferata versione da 910 cc. – che arriverà tra qualche mese – perché la Gladio mantiene sostanzialmente inalterata la piattaforma tecnica della Brutale S 750… Stessa cilindrata, ma un bel +8 CV su quasi tutta la curva d’erogazione grazie ad un nuovo impianto di scarico e tarature elettroniche specifiche che concorre con i 10 kg che mancano all’appello della bilancia nella ricerca del miglior rapporto peso/potenza mai sfoggiato da una Brutale di “serie” e che Infomotori.com segnala con attenzione ai propri lettori.
Un vantaggio non da poco quello della riduzione del peso, ottenuto grazie ad una vera e propria profusione di fibra di carbonio che ha interessato elementi “secondari” come i fianchetti serbatoio, il copri blocchetto d’avviamento, la chiusura posteriore dei cilindri, il copricatena inferiore e posteriore, il parafango posteriore ed il codino…
Da Marchesini arrivano anche due nuove ruote, a cinque razze sdoppiate in alluminio forgiato, mentre per la sella è stata pensato un nuovo rivestimento in pelle pregiata che riprende il nuovo motivo grafico introdotto sul serbatoio: un elegante nero interrotto da filettature rosse che concentrano porzioni di colore antracite studiate per esaltare i volumi del serbatoio.
Brutale Gladio sarà prodotta in una tiratura di 300 unità contrassegnate da una targhetta in argento posta sulla piastra superiore di sterzo recante il numero seriale ed il nome del proprietario. Prezzo? 16.950 euro.

ARTICOLI CORRELATI
RUOTE IN RETE