USATA
cerca auto nuove
NUOVA

MV Agusta F4

Nuova generazione della sportiva di Schiranna ad Eicma 2012. Equipaggiata con il motore Corsa Corta quattro cilindri, è proposta nella colorazione Bianco- Rosso/Argento al prezzo di 16.990 euro

VAI ALLO SPECIALE Eicma 2012

MV Agusta F4 ad Eicma 2012
Anteprima mondiale alla 70° edizione di Eicma per la rinnovata sportiva di Schiranna, la MV Agusta F4. Se migliorarsi è difficile, il compito dei tecnici della Casa italiana è stato davvero impegnativo perché in quanto a design, tecnica e tecnologia, la F4 è una delle moto più apprezzate al mondo.
La nuova MV Agusta F4 si presenta alla kermesse milanese come la più avanzata sul mercato delle superspostive. La gamma della supersportiva di Schiranna è composta dalla MV Agusta F4, MV Agusta F4 R e MV Agusta F4 RR.

Colorazioni e prezzi della MV Agusta F4
La MV Agusta F4 è proposta per il 2013 nella doppia colorazione Bianco-Argento e Rosso-Argento. Il prezzo di listino parte da 16.990 euro.

Il design della nuova MV Agusta F4
La nuova MV Agusta mantiene la tradizione che la fa riconoscere in ogni angolo del globo e si rinnova con tocchi estetici che la perfezionano e la ammodernano.
Il gruppo ottico anteriore è affiancato da guidaluce disposti sullo spoiler che delimita la presa d’aria dell’airbox. Una soluzione che rende un elemento aerodinamico anche estetico, sia nella vista diurna che notturna. Stesso discorso per il gruppo ottico posteriore che guadagna luminosità grazie ai guidaluce integrati.
Inediti i cerchi, che nella versione 2013 sono anche più leggeri, con razze sottili e una raffinata finitura color argento.
Nuovo design per i quattro tipici terminali di scarico: quelli laterali sono più corti e rastremati, i due  centrali si estendono fino all’estremità del soprastante codino.

Il motore della MV Agusta F4
Confermato il motore quattro cilindri “Corsa Corta” di 998 cm3 per la MV Agusta F4, con un diametro del pistone (trattati con il procedimento di anodizzazione dura della prima cava, in modo da risultare ancora più resistenti e affidabili) di 79 mm ed una corsa di 50,9 mm. Cambia profondamente la distribuzione: infatti, al invece delle due molle del modello precedente, le valvole di aspirazione e di scarico ne utilizzano una, in modo tale da ridurre le masse in movimento a vantaggio del numero di giri raggiungibile dal motore e della velocità nelle variazioni di giri
Il quattro cilindri in linea Corsa Corta eroga una potenza di 195 CV (143,5 kW) a 13400 giri ed una coppia massima di 110,8 Nm a 9600 giri. Valori che annunciano tanto divertimento in sella.
Abbinato al “Corsa Corta” un cambio estraibile a sei velocità con una frizione antisaltellamento meccanico. Di serie, il cambio elettronico EAS (Electronically Assisted Shift).
La potenza viene controllata grazie a quattro mappe del motore di cui tre predefinite (Normal, Sport e Rain) e una da personalizzare a cura del pilota.

L’elettronica della MV Agusta F4
Ricca la dotazione elettronica per la nuova MV Agusta F4. Il sistema MVICS (Motor & Vehicle Integrated Control System) predisposto su tutti i modelli della Casa di Varese è ora integrato sulla nuova F4 e garantisce l’accurata gestione multimappa del motore e dei dispositivi di assistenza alla guida: controllo di trazione a 8 livelli, anti-wheeling e cambio elettronico EAS.
Elemento centrale è il Ride-By-Wire integrale: presentato per la prima volta sulla tre cilindri F3 675, è ora disponibile in una versione evoluta e personalizzata nella superbike italiana. I dati che giungono da due potenziometri vengono incrociati con segnali analogici; un terzo sensore conferma la richiesta di chiusura completa del gas.
Due ulteriori sensori sono disposti sui corpi farfallati. Del tutto nuova e sviluppata appositamente per F4 è la piattaforma inerziale con sensore d’assetto: esso si avvale di tre giroscopi e tre accelerometri e fornisce alla centralina elettronica le informazioni più complete in merito
all’assetto del veicolo, istante per istante. Di conseguenza l’intervento sul controllo di trazione e sull’anti-wheeling, particolarmente accurato grazie alla ruota fonica disposta sulla ruota anteriore, risulta molto efficace, a beneficio della sicurezza e delle prestazioni, oltre che della facilità di guida, un obiettivo prioritario del progetto F4. Gli algoritmi massimizzano in ogni momento la disponibilità di coppia sulla ruota posteriore, in relazione alle condizioni dell’asfalto e alla richiesta del pilota. Il cambio elettronico, di serie sulle tre versioni, riduce l’intervallo di tempo necessario per cambiare rapporto.
La mappa Custom infine permette di realizzare una combinazione delle tre predefinite personalizzando cinque parametri (sensibilità del comando gas, coppia massima, limitatore di giri, risposta del motore e freno motore). In questo modo si costruisce una mappa di
gestione motore che racchiude le caratteristiche più in linea con il proprio stile di guida.

Il telaio dellaMV Agusta F4
Rispetto al modello precedente, non cambiano di una virgola la struttura del telaio e le misure caratteristiche. Solo perché in fondo sono iper apprezzati così come sono.
Il telaio rimane quindi in tubi di acciaio al CrMo competato da una coppia di piastre fuse in lega d’alluminio, che nella parte posteriore inferiore ospitano il fulcro del monobraccio della sospensione. In questo modo però la MV Agusta F4 si alleggerisce arrivando a 191 kg a secco.
Per quanto riguarda le sospensioni, all’anteriore è montata una forcella Marzocchi oleodinamica a steli rovesciati con sistema di regolazione esterno e separato del freno in estensione, in compressione e del precarico molla con steli da 50 mm e da 120 mm di corsa. Al posteriore invece un monoammortizzatore Sachs regolabile in estensione, in compressione (Alta velocità/Bassa velocità) e nel precarico molla con una corsa di 120 mm.
Il reparto frenante è tutta opera di Brembo: davanti c’è una coppia di dischi flottanti da 320 mm con fascia frenante in acciaio e flangia in alluminio completati da una pinza radiale monoblocco a 4 pistoncini da 34 mm. Dietro un disco in acciaio da 210 mm con pinza Nissin a 4 pistoncini da 25,4 mm.
Infine i cerchi sono entrambi in lega di alluminio da 17” e montano rispettivamente pneumatici da 120/70 e 200/55.

Sponsor

Volkswagen California
Volkswagen California
OFFERTA California 6.1. Da € 623/mese fino al 31/10. Tan 3,99% - TAEG 4,61%.

Sponsor

Volkswagen Multivan
Volkswagen Multivan
OFFERTA Multivan 6.1. Da € 652/mese fino al 31/10. TAN 3,99 - TAEG 4,58%

Sponsor

Volkswagen Caravelle
Volkswagen Caravelle
OFFERTA Caravelle 6.1. Tuo da € 299/mese fino al 31/10. TAN 3,99% TAEG 4,77%.

Sponsor

Volkswagen Caravelle
Volkswagen Caravelle
OFFERTA Caravelle 6.1. Tuo da € 299/mese fino al 31/10. TAN 3,99% TAEG 4,77%.

Sponsor

Volkswagen Multivan
Volkswagen Multivan
OFFERTA Multivan 6.1. Da € 652/mese fino al 31/10. TAN 3,99 - TAEG 4,58%

Sponsor

Volkswagen California
Volkswagen California
OFFERTA California 6.1. Da € 623/mese fino al 31/10. Tan 3,99% - TAEG 4,61%.
Articoli più letti
RUOTE IN RETE