MV Agusta, Giovanni Castiglioni: “L’esperienza in pista utile per la produzione di serie”

Il presidente di MV Agusta, Giovanni Castiglioni: "Tra i nostri obiettivi c'è quello di migliorare il rete di distribuzione per offrire un servizio sempre migliore per chi sceglie un prodotto premium come il nostro"

C’era anche il presidente di MV Agusta, Giovanni Castiglioni, alla presentazione del nuovo MV Agusta Team Forward che si è svolta lunedì scorso presso Garage Italia Milano. Il numero uno del marchio si è concesso ai nostri microfoni per parlare del ritorno alle competizioni del brand di famiglia, ma anche dei risvolti che questa motta può avere sulla produzione di serie.

Dottor Avventura, avete dato il via a un’avventura per certi versi rischiosa e folle. È proprio questa il suo fascino?
“Proprio così. I marchi gestiti dalla mia famiglia hanno sempre avuto un background racing importante. Mancava MV Agusta e ora ci siamo. Non sarà facile perché partiamo da zero, ma si può fare bene”.

Come giudica la scelta di nona vere in squadra un top rider o comunque un pilota senza un nome pesante?
“Che non ci sia il top rider è da vedere. In ogni caso a MV oggi non serve. La nostra squadra ha bisogno di acquisire esperienza, di creare un database per fare l’anno prossimo il grande risultato”.

Com’è nata la collaborazione col Team Forward Racing?
“Sono stati i loro dirigenti che ci hanno stalkerato, se così si può dire, per fare questa partnership. Noi non abbiamo il budget per fare il mondiale, ma possiamo dare il nostro contributo nello sviluppo della moto, avendo un background importante nelle motorizzazioni a tre cilindri. Quindi eccoci qui”.
Il fatto che nelle competizioni venga usato un motore Triumph a tre cilindri simili a quelli che producete voi potrà avere delle ripercussioni positive anche per la vostra produzione di serie?
“L’80% della nostra produzione è fatta di motori tre cilindri proprio come quello della Moto2 e questo potrebbe rafforzare la nostra presenza sul mercato oltre che permetterci di sviluppare nuove soluzioni tecniche a livello, ad esempio, di telaio”.

In cosa deve crescere la rete MV Agusta?
“Noi siamo forti sul prodotto e sulle performance. Ci manca un po’ di rete di distribuzione che è quella che crea il servizio al cliente e per me poterlo dare è importante, perché avere un ottimo servizio su un prodotto premium come il nostro è essenziale”.

ARTICOLI CORRELATI
info ADV
RUOTE IN RETE