USATA
cerca auto nuove
NUOVA

MXGP, Tony Cairoli costretto a mollare per due GP

Grande prova di valore e coraggio di Tony Cairoli, che nonostante l'infortunio al braccio subito nel GP italiano di Maggiora ha continuato a correre stringendo i denti e portandosi a casa posizioni importanti. Purtroppo ora però l'asso del motocross si vede costretto ad uno stop forzato, altrimenti rischierebbe di compromenttere l'intera carriera.

Quattro GP erano davvero tanti, troppi anche per uno come lui. Uno che non molla mai, insegue il suo obbiettivo fino in fondo. Anche questa volta Tony Cairoli cel’ha messa tutta, correndo con un braccio gravemente infortunato pur di rimanere in gioco a difendere il mondiale.

Una vera prova di valore del campione del mondo in carica MXGP, che col suo comportamento ci ha ricordato un po’ quei giocatori di rugby che non mollano neanche con le ossa rotte, tanto la squadra ed i tifosi credono in loro. Purtroppo però Tony si vede costretto, dopo aver parlato con diversi medici, a saltare i prossimi due GP.

Se non si prendesse questo breve stop, il campione italiano rischierebbe seriamente di vedere compromessa la sua futura carriera, così il suo team Red Bull KTM Factory Racing lo ha supportato al massimo nel prendere questa difficile decisione. Ecco le parole di Cairoli: 

“Non ero pronto a gettare la spugna!Purtroppo dalle ultime indagini diagnostiche la frattura al gomito e alla mano stanno mostrando un preoccupante ritardo di calcificazione, probabilmente dovuto alla prosecuzione dell’attività sportiva.Non è certo stato divertente correre con un infortunio e non poter lottare per la vittoria, anche se ci ho provato lo stesso ma adesso devo fermarmi e sperare che guarisca senza bisogno di intervenire chirurgicamente!”
Anche la bellissima compagna di vita di Tony, Jill Cox, ha voluto raccontare ai fans questi giorni: 
“L’inattesa notizia che T ha avuto dal dottore dopo l’ultima gara di MXGP mi ha devastata!! Vedo ancora la paura ed il disappunto nei suoi occhi dopo la caduta, ma soprattutto mi restano in mente la forza di volontà ed il coraggio che ha mostrato nell’ultimo mese e mezzo!! Abbiamo visto che correva con così tanto dolore che più di una volta mi sono chiesta: “ma come fa?!” Se non ne fossi stata ancora sicura, adesso so che mi sono trovata un uomo italiano Forte!!

L’incredibile perseveranza di aver creduto in se stesso, è stata molto più forte del dolore, sapeva di essere capace di questo e di NON essere pronto ad arrendersi. “T, se dobbiamo credere ai dottori, tu hai reso l’impossibile, POSSIBILE, ma ora la nostra priorità è tornare nuovamente in salute e far guarire questo braccio rotto…. Ti amiamo!”

 

Ho scelto di finire questa news non molto positiva, con una nota positiva: *perché T è sempre così positivo e con il suo incredibile atteggiamento è stato da esempio per tanti di noi!!* Grazie per tutto l’Amore che Tony ha ricevuto finora, i messaggi dei detrattori, che sono diventati tifosi, perché Tony non si arrendeva e grazie per tutti i messaggi: dalla Famiglia/Amici/Tifosi di Tony, che sono arrivati sin dal primo giorno! Abbiamo così tanto di cui essere grati!!
Parole che esprimono bene il pensiero di tutti, auguriamo a Tony di riprendersi bene e tornare ancora più in forma per farci divertire come solo lui sa fare. Certo per quest’anno il titolo sembra sempre più vicino a Febvre, ma Cairoli ha ancora tanto da dare e se guardiamo alla MotoGP di oggi possiamo ben vedere quanto l’età arrivi sia molto meno importante della passione per vincere. 

TAGS:
Articoli più letti
RUOTE IN RETE