NCR M4 One Shot

Svelata la versione più leggera e potente dell'ultima naked dell'azienda artigiana bolognese: la NCR M4 One Shot: 132 CV di potenza distribuiti su 126 kg. Prezzo di partenza: 60.000 Euro

NCR M4 One Shot
Insieme alla NCR M4, ultima creazione artigianale dell’azienda bolognese svelata in occasione in un evento collaterale del 7° Barber Vintage Festival, al circuito del Barber Motorsports Park a Birmingham (Alabama, USA), è state presentata anche la sua versione più estrema: la NCR M4 One Shot.
Come la gemellina, al momento è omologata per il mercato americano ma presto è prevista anche quella per il mercato europeo e per il resto del mondo.

Motore della NCR M4 One Shot
La base di partenza rimane il motore bicilindrico Desmodromico Ducati 1100 EVO ma, a differenza della NCR M4,  è stato trasformato in NCR 1200 e include l’albero motore NCR ricavato dal pieno a corsa lunga, le bielle in titanio, viteria in titanio ed una frizione anti-saltellamento NCR-EVR. Il modello One Shot in questa configurazione è capace di raggiungere prestazioni incredibili: potenza di 132 CV a 8.700 giri al minuto, 143 Nm di coppia tutto distribuito in appena 126 Kg di peso.

Ciclistica della NCR M4 One Shot
NCR ricerca sempre la massima leggerezza per le sue motociclette così anche la M4 One Shot mantiene le stesse caratteristiche della M4, con titanio e carbonio.
Sono in titanio infatti il telaio ed il telaietto posteriore, mentre sono in carbonio il serbatoio strutturale, i cerchi, l’airbox, l’alloggiamento del gruppo ottico e della strumentazione, i parafanghi e la struttura su cui viene installata l’elettronica ed il radiatore dell’olio.

Tecnologia da Formula 1 e militare per la NCR M4 One Shot
Anche l’elettronica è stata mantenuta rispetto alla M4. Per la versione One Shot infatti c’è il medesimo alloggiamento innovativo dei componenti elettronici, centralina inclusa, racchiusi in un’unica unità.
Il cablaggio, realizzato con materiali F1 e connettori militari, non è più a vista e consente velocissimi interventi grazie ai connettori a sgancio rapido. G
razie ad un’interfaccia USB inserita nell’unità elettronica è possibile collegarsi direttamente alla centralina.
L’allestimento include i componenti speciali NCR tra cui i trapezi regolabili, i semi manubri, i piedini forcella e le pedane.
La configurazione di serie può vantare un impianto frenante Brembo e sospensioni Öhlins sia all’anteriore che al posteriore.

Da moto stradale e modo da corsa in cinque minuti
Il design della NCR M4 è modulabile: significa che con due sole viti ed un connettore è possibile trasformare interamente l’anteriore della moto passando dalla versione stradale, con gruppo ottico e strumentazione, a quella da corsa carenata. Intervenendo su cinque viti ed un connettore è possibile sostituire il telaietto posteriore in titanio con un reggisella strutturale in carbonio, disponibile sia in configurazione stradale che da pista.
NCR ha realizzato il sogno suo ma anche di molti biker: quello di trasformare una moto stradale in una moto da corsa in meno di cinque minuti.

Prezzo della NCR M4 One Shot
Il prezzo della NCR One Shot non è per tutte le tasche ma si può anche capire, viste le soluzioni tecnologiche ed i materiali utilizzati di altissima qualità, alzando ancora una volta gli standard motociclistici, basati sulla massima leggerezza, semplicità e purezza di design e tecnologia.
Tasse escluse, il prezzo parte da 60.000 Euro per il mercato italiano.
Inoltre, per gli incontentabili, NCR prevede di mettere a disposizione dei propri clienti un’ampia scelta di parti speciali come lo scarico completo in titanio, carena anteriore in carbonio per uso pista, i reggisella in carbonio per l’uso strada o pista ed una serie infinita di accessori per personalizzare ogni singola NCR M4 che verrà costruita sempre a mano in NCR.
Se c’è ancora qualcuno che rimane scenttisco, le parole di Joseph Ippoliti, designer della NCR M4 e C.O.O. di NCR: “È difficile descrivere le emozioni che una moto stradale, di 126 Kg e con un motore 1200, può offrirti perchè non è paragonabile a nessun altra moto che hai provato prima! Dopo aver guidato la NCR M4, è difficile divertirsi tornando a guidare moto che pesano 45 o 70 kg in più, nonostante il numero di cavalli che puoi avere a disposizione”.

TAGS:
ARTICOLI CORRELATI
info ADV
RUOTE IN RETE