USATA
cerca auto nuove
NUOVA

Non è la Ducati 1198 ma WJ 300 GS, la nuova bomba cinese da 19CV

Ormai nessuno si stupisce più nel vedere i cinesi copiare spudoratamente qualunque cosa abbia un certo successo tra i beni di lusso, ma questa volta i “progettisti” di Wonjan anno alzato l'asticella: la WJ 300 GS è copiata di sana pianta dalla Ducati 1198, ma monta un 300cc meno potente di un RS

Quando si vedono cose simili non serve prendersela, conviene farsi due risate e lasciar perdere. Ma sappiamo che c’è chi la prenderà sul serio, i ducatisti infatti si infiammano facilmente.

 

La notizia è che Wonjan, azienda cinese produttrice di moto, ha dato vita grazie ad un attento lavoro ad una nuova supersportiva: si chiama Ducati 1198, solo che qualcuno le ha rubato motore e componenti pregiati sostituendo il tutto con un monocilindrico di 300cc con 19CV e ben 24 Nm di coppia massima.

 

Oltre al cupolino ed il codone, Wonjan ha anche tentato di copiare il peso, di 15Kg più basso rispetto alla Ducati. Non vediamo l’ora di metterci in carena a questa nuova supersportiva di ultima generazione (speriamo infatti che non figlierà), sapendo però che tirando tutte le marce arriveremmo a 115Km/h, più o meno la velocità della prima a limitatore sulla Ducati 1198.

 

L’elettronica di questa cannonata made in china si esprime al meglio con gli indicatori di direzione, ma il genio dei progettisti cinesi si vede chiaramente nel serbatoio davvero brutto, che a Borgo Panigale non sarebbero mai riusciti a concepire.

 

Rimangono invariati, invece i caratteri sulle carene che, se una volta dicevano Ducati Corse, adesso ha l’accattivante sigla Space Ranger. Ecco, su questa scia potrebbero fare una tuta completa per andare in moto come un vero Power Ranger, con tanto di casco in PET.

 

Attendiamo quindi il debutto della nuova WJ 300 GS (anche nel nome hanno copiato), sulla griglia della MotoGP. 

Articoli più letti
RUOTE IN RETE