USATA
cerca auto nuove
NUOVA

Nuova Suzuki GSX-R1000

La superbike giapponese viene proposta ad un prezzo lancio di 13.500 Euro fino al 31 marzo 2012, dopodiché passa a 15.100 Euro

Offerta lancio per la nuova Suzuki GSX-R1000
In occasione del lancio della nuova superbike di Hamamatsu, la Nuova Suzuki GSX-R1000 viene proposta ad un prezzo di 13.500 Euro.
L’occasione è valida però solo fino al 31 marzo 2012, per ritornare poi al suo prezzo di vendita di 15.100 Euro.

Il prezzo delle rivali della Suzuki GSX-R1000
Il prezzo rimane comunque molto competitivo visto che le sue rivali si attestano su livelli più alti. Rimanendo in Giappone infatti la Honda CBR1000RR Fireblade si aggira sui 14.500 mentre si attestano sullo stesso livello la Yamaha YZF R1 che costa 17.190 Euro (l’edizione limitata che celebra i 50 anni in MotoGP invece costa €17.690) e la Kawasaki ZX-10R (17.130 Euro).
Stando alle europee, solo la BMW S 1000 RR sta su una fascia di prezzo che parte dai 16.850 Euro, mentre riguardo le italiane, la Ducati 1199 Panigale parte da 19.190 Euro mentre il prezzo della MV Agusta F4 è di 18.655 Euro per la versione 2010, mentre per i nuovi modelli i prezzi sono di 18.800 Euro per la MV Agusta F4 R Corsa Corta e 22.990 per la MV Agusta F4 RR.

Nuova Suzuki GSX-R1000
La superbike di Suzuki punta tutto sul concetto base del suo sviluppo “Top performer”, che si pone l’obiettivo di farle fare quello che le chiede il pilota. Cioè di essere sicura e divertente.
Significativo in questo senso la riduzione dei pesi: il motore è più leggero anche grazie a pistoni più leggeri dell’11%, mentre un alesaggio diverso permette di ridurre i consumi di circa l’8%.
Migliorata la risposta all’accelerazione, grazie ad un nuovo scarico singolo e l’aerodinamica a tutto vantaggio della maneggevolezza e del controllo della GSX-R1000.
Dal punto di vista della ciclistica, la nuova Suzuki GSX-R1000 si distingue dal modello precedente anche grazie alle nuove pinze monoblocco Brembo a montaggio radiale con pistoni derivati dalla MotoGP (11% più leggeri), dalla forcella anteriore BPF regolabile e dal nuovo disegno dei pneumatici.

RUOTE IN RETE