Piaggio Vespa 946: la scooter Piaggio di lusso in vendita nella primavera 2013

Il corso della nuova Vespa è segnato dal design della Vespa 946 presentata ufficialmente a EICMA 2012. Stile ed eleganza per uno scooter che rappresenta il futuro del classico scooter Piaggio e arriva nelle concessionarie a primavera 2013 ad un prezzo interessante

La Vespa 946 rappresenta il futuro delle prossime generazioni degli scooter a ruote basse Piaggio: presentata lo scorso anno in veste di “concept”, la Piaggio Vespa del futuro rappresenta una reinterpretazione in chiave futura (e futuristica) delle linee che da 60anni contraddistinguono il mitico scooter Piaggio. Quello che appariva però come uno studio di design, in realtà è destinato a concretizzarsi in tempi brevi, tanto che la nuova Piaggio Vespa 946 dovrebbe arrivare nelle concessionarie a partire dalla prossima primavera.

Il prezzo della nuova Vespa 946 sarà quello di uno scooter di lusso
Nessuna indicazione ufficiale riguardo al prezzo, anche se le voci indicano che la nuova Vespa 946 dovrebbe attestarsi attorno agli 8.000 Euro. Una cifra elevata, questo è evidente, seppure a nostro avviso giustificata dalla progettazione completamente nuova di questo scooter e dall’attenzione rivolta a ogni minimo particolare che rende questo scooter a ruote basse una sorta di scultura moderna. Ogni dettaglio, ogni finitura e tutti i particolari che compongono la Vespa 946 sono creati “ad hoc”, in un insieme di tradizione e modernità destinato a diventare un simbolo di eleganza. Non è previsto comunque che la Vespa 946 resti confinata ad una serie limitata e numerata, bensì questo progetto traccia le linee guida per tutti i modelli Piaggio Vespa del futuro, lasciando ipotizzare di fatto il rinnovamento di una tradizione destinata a durare ancora a lungo.

Grande attenzione ai consumi per la Piaggio Vespa 946
Il motore della nuova Vespa è un monocilindrico a 4 tempi da 125 cc raffreddato ad aria, dotato di  alimentazione ad iniezione elettronica e distribuzione a tre valvole, interamente progettato, sviluppato e costruito a Pontedera. Per ottenere maggiori performance e ridurre nel contempo consumi ed emissioni è stato eseguito uno scrupoloso lavoro di studio per la diminuzione degli attriti interni e la migliore resa fluidodinamica. Il propulsore di nuova generazione vanta il 7% in più in termini di potenza massima rispetto alle analoghe unità già presenti in listino (11,6 cv dichiarati a 8.250 giri/min) e un incremento pari al 10% della coppia (10,7 Nm a 6.500 giri/min.). In termini di efficienza, i consumi dovrebbero arrivare fino al valore record di 55 km/l, con intervalli di manutenzione programmata fissati ogni 10.000 km.

 

TAGS:
ARTICOLI CORRELATI
info ADV
RUOTE IN RETE