Piaggio X8 400 i.e – Test Ride

Piaggio X8 400 provato nel centro di Milano, fra tratti in pavè, auto in sosta e tram. Frenata discreta, così come l'abitabilità

Su strada Piaggio X8 400 si trova piuttosto bene tra le vie del centro di Milano. Il pavè non spaventa, così come i continui cambi di direzione fra le auto in sosta ed i tram grazie alla massa non certo esagerata (198 kg). Discreta la frenata: il doppio disco anteriore non è furioso come su alcuni concorrenti più sportiveggianti ma infonde comunque una piacevole sensazione di sicurezza. Senza dubbio più consono l’utilizzo extraurbano, più che altro per poter godere dell’ottimo allungo offerto dal corposo monocilindrico Piaggio Master. In città, viceversa, si apprezza il tiro ai bassi e la fluidità di gruppo termico e trasmissione, esplicitamente accordati per offrire il massimo in termini di sfruttabilità.
Confermate in toto le caratteristiche da “tuttofare” di Piaggio X8, anche con la nuova motorizzazione 400. Dal punto di vista dell’abitabilità, poi, potete contare su un vano sottosella da 50 litri a doppia apertura, oltre che su pedane ben dimensionate anche per gli spilungoni. I meno dotati in quanto a statura dovranno prendere invece un po’ le misure per quanto concerne l’altezza della sella: 790 mm non sono proprio pochi, diciamo che occorre un po’ di attenzione alle prime uscite. Il passeggero infine gode di una porzione di sella ampia e ben imbottita, e di un appiglio comodo; X8 400 non si presta a scuse del tipo “cara, esco da solo perché sullo scooter stai stretta”!
Quanto costa? Il nuovo Piaggio X8 400 i.e. è disponibile da Maggio 2006 ad un prezzo di 5.290 euro, in linea con la potenza, la cilindrata e… la concorrenza.

Tag:
ARTICOLI CORRELATI
RUOTE IN RETE