Roma Motodays: Carl Fogarty e Max Gazzè al taglio del nastro

All'edizione Roma Motodays sono presenti tutti i principali marchi nazionali e internazionali. Domani, sabato 9 marzo importante appuntamento con l’Innovation Day, una giornata dedicata al futuro della mobilità urbana

Ha aperto ieri i battenti l’edizione 2019 di Roma Motodays, il Salone della Moto e dello Scooter in scena fino al 10 marzo presso Fiera di Roma. Tanti i protagonisti del mondo delle due ruote e dello spettacolo, tra cui il quattro volte campione del mondo della Superbike Carl Fogarty e il cantante Max Gazzè, grande appassionato di motori.

Roma Motodays: parola ai protagonisti

A fare gli onori di casa è stato Pietro Piccinetti, amministrazione unico di Fiera Roma: “Roma Motodays ha un significato estremamente importante per la nostra città che, con un territorio di 1.287 kmq conta ogni giorno sulle proprie strade oltre 395.000 motocicli circolanti. Abbiamo lavorato per arricchire il programma di contenuti, dando un grande impulso a quella che è diventata la borsa internazionale del turismo in moto più importante in Italia, all’interno di una delle manifestazioni più significative del nostro polo fieristico. La manifestazione da sempre rappresenta un punto di riferimento per la mobilità sostenibile, e quest’anno lo è ancor di più, lanciando nuove sfide, dalla green mobility alla bike economy, e rivolgendo grande attenzione alla sicurezza stradale, grazie anche al contributo che in questa edizione apporterà ANAS, presentando le proprie innovazioni tecnologiche per la sicurezza stradale“.

Protagonista di un autentico bagno di folla è stato il quattro volte campione del mondo della Superbike Carl Fogarty: “Non venivo a Roma da quindici anni e sono felice di essere tornato in occasione di Roma Motodays. Amo l’Italia, un Paese a cui sono molto legato tramite la Ducati. Essere qui è una sensazione bellissima, apprezzo il calore della gente che ancora si ricorda di me e delle mie vittorie. Si respira un’aria particolare in mezzo a tanti appassionati che amano le due ruote“. In questi giorni sarà presente a Roma Motodays anche Tony Cairoli, di ritorno dalla prima gara del mondiale Motocross, in Patagonia e il francese Hubert Auriol, il primo vincitore della Dakar sia in moto che in auto.
 A dare un tocco “rock” alla manifestazione c’ha pensato Max Gazzè, cantante di professione, ma con una lunga passione per i motori e tra i presentatori della Brus Industry, la moto artigianale costruita per lui da Claudio Bruscolini: “Si tratta di un’opera d’arte, una creazione elegante e funzionale, una vera eccellenza dell’artigianato italiano. Da sempre vado in giro sulle due ruote e l’idea di realizzare una moto del genere mi ha subito esaltato. È servito un anno di lavoro ma siamo entusiasti del risultato, studiato sul mio stile di guida. Salire a bordo mi fa vivere quel senso di libertà tipico degli spostamenti in moto, alimenta ogni volta il mio amore per le due ruote trasmettendomi la continua percezione dell’istante“.

Roma Motodays: marchi e novità per l’edizione 2019

Roma Motodays raccoglie i marchi più importanti presenti oggi sul mercato. Dalle giapponesi Honda, Suzuki e Yamaha, alla tedesca BMW, passano per le austriache KTM e KSR, le americane Harley-Davidson e Indian, la svedese Husqvarna, le inglesi Royal Enfield e Triumph, la taiwanese Kymco, la svizzera Quadro e le italiane Askoll, Benelli, Ducati, Fantic, Mondial Moto, Moto Morini. Uno spazio rilevante ai Roma Motodays avrà la mobilità elettrica, che sarà al centro del workshop nell’area 2Wheels2Work. Da non perdere la Riding Experience, l’iniziativa che consente di provare le novità con il personale delle Case partecipanti, su un tracciato fuori la fiera di circa 15/20 km, consentendo di saggiare accelerazione, frenata e tenuta di strada pur rispettando la sicurezza e le norme del codice stradale.
 
Quest’anno alla Riding Experience si potranno provare le novità di gamma di Askoll, BMW, Ducati, Fantic, Harley-Davidson, Honda, Indian, KSR, Moto Guzzi, Moto Morini, Quadro, Royal Enfield, Suzuki e Triumph.
 Domani, sabato 9 marzo importante appuntamento con l’Innovation Day, una giornata dedicata al futuro della mobilità urbana e del commuting, con startup pronte a presentare le loro idee innovative nell’area espositiva, speaker internazionali che porteranno sul palco la propria esperienza nel mondo della mobility e l’Innovation Breakfast, importante momento di incontro tra startup, aziende e investitori.

ARTICOLI CORRELATI