USATA
cerca auto nuove
NUOVA

Silent Hawk, l’enduro ibrida per l’ esercito americano.

Silent Hawk, l’enduro ibrida per l’ esercito americano. - Foto  di

È stato approvato il progetto DARPA per la Silent Hawk, prodotta da Alta Motors e Logos Technologies, è l’enduro ibrida studiata per l’esercito americano. Così la moto diventa una vera e propria arma, ma non per sorpassare in piega gli altri piloti.

Comincia a diventare concreta la celebre frase di Guido Meda, telecronista delle due ruote, all’ inizio del Motogp: Scatenate l’ inferno. A questo grido la DARPA, agenzia per la ricerca militare statunitense, ha dato via al progetto Silent Hawk –il falco silenzioso-, ovvero un’enduro ibrida destinata all’esercito americano.

Nata da una collaborazione tra Alta Motors e Logos Technologies, la moto ha passato la prima fase, quella dell’approvazione. Ora si passerà alla costruzione del prototipo sul quale si baserà la produzione in serie, partendo dalla Redshift MX di Alta che sarà sul mercato USA questa primavera.

La parte di Logos Technologies invece riguarda il motore, che sarà un ibrido capace di funzionare sia in endotermica, per rendere bene con i più disparati tipi (e qualità) di carburanti, sia in modalità elettrica, per dare alla moto la silenziosità necessaria a trasformare la due ruote in un’arma micidiale.

La parte elettrica viene ricaricata da quella endotermica, in modo da aumentare considerevolmente le prestazioni di durata della batteria.
Un altro punto forte della nuova arma americana è la trazione integrale, per affrontare qualsiasi tipo di terreno. 
Probabilmente la Silent Hawk sarà nelle caserme statunitensi a metà 2016, noi però dobbiamo ammettere di non essere troppo impazienti di vederla in azione. Si sa d’altronde che le tecnologie più utili e sfruttate al momento, cellulare e internet per fare un esempio, sono di derivazione militare.

Quello che ci auguriamo quindi, è che al posto di diventare il futuro delle guerre questa ibrida sia un primo passo per il futuro delle moto da strada.
vedremo.

Articoli più letti
RUOTE IN RETE