USATA
cerca auto nuove
NUOVA

Smart escooter al Salone di Parigi 2010

Debutto parigino per lo scooter elettrico griffato Smart. Potenza ed autonomia appaiono adeguati ad un utilizzo urbano, molto ricercato il look

Sotto i riflettori del Salone di Parigi 2010, nello stand Smart brilla… una due ruote. Si tratta dell’escooter, ciclomotore elettrico particolarmente innovativo ed allettante. Oltre alla massima ecocompatibilità smart escooter offre anche un notevole piacere di guida grazie alle compatte dimensioni del propulsore elettrico che sviluppa una potenza di 4 kW, un motore a corrente continua ‘brushless’ che trasmette la potenza direttamente alla ruota posteriore, resta pulito e non necessita di manutenzione. Inoltre, a fronte del ridotto ingombro del motore, le possibilità di stivaggio del carico sono maggiori. 

Smart al Salone di Parigi presenta un concept di uno scooter elettrico che presto potrebbe entrare in produzione, compiendo il salto nel mondo delle due ruote. E chissà se, come successo nelle quattroruote, riuscirà a rivoluzionare la viabilità urbana (e non) su due ruote. La denominazione scelta è, semplicemente, escooter.
Dai primi disegni ufficiali ci piacciono molto gli specchietti retrovisori bar end, posti alla fine del manubrio e rivolti verso l’interno, tributo alle cafè racer anni ’60. Quanto promesso attraverso i disegni è stato confermato dal prototipo visto al Salone di Parigi 2010. La sua autonomia di 100 km è garantita dalle batterie agli ioni di litio, come dichiarato da Vittorio Braguglia, Direttore Generale Mercerdes-Benz Cars in Italia: “Daimler promuove con convinzione la mobilita’ elettrica urbana del futuro. Dopo la fortwo electric drive, smart si avvia a presentare al prossimo Salone di Parigi un innovativo concept di scooter 100% elettrico. Massimi standard di sicurezza ed un’autonomia di 100 km grazie alla batteria agli ioni di litio: smart e-scooter rappresenta una risposta concreta per un mercato dal futuro promettente”.

Dal momento che la coppia massima è subito disponibile è possibile accelerare ‘al massimo’ fin dalla partenza: ecco perché ai semafori gli smart escooter riescono a battere sul tempo la maggior parte delle auto. Inoltre, smart escooter si distingue per il design ultramoderno del telaio e per le ruote anteriori e posteriori posizionate su un elegante forcellone monobraccio. La ruota anteriore monta un pneumatico 130/60 R13, mentre quello posteriore misura 140/65/R13.
smart escooter ha una velocità massima di 45 km/h. La corrente di trazione viene alimentata da una batteria al litio da 48 volt all’avanguardia. Grazie alla capacità della batteria di 80 Ah è possibile raggiungere un’autonomia di 100 chilometri. L’escooter può essere ricaricato tranquillamente tramite una presa domestica, in un arco di tempo da tre a cinque ore. La presa di ricarica si trova sul frontale dello scooter, sotto al badge smart, mentre il caricabatterie è integrato nello scooter.

Si apre in questo modo la differenziazione del business per Smart, che dopo i successi con la sua micro vettura sta per entrare nel mondo dei ciclomotori. Lo Smart E-scooter sarà destinato ai principali mercati europei che si stanno aprendo alla propulsione elettrica, tra i quali Francia, Germania, Olanda, Spagna ed Inghilterra e sarà distribuito grazie alla capillare rete Smart, vero punto di forza che gli altri costruttori di moto e scooter (elettrici e non) non possono dire di vantare. Per il momento l’E-scooter è un abbozzo e prima di entrate in produzione ci vorrà qualche anno, e si spera che anche l’Italia sarà pronta ad accogliere la nuova mobilità elettrica dotandosi di nuove stazioni di ricarica elettrica come avviene per esempio in alcuni paesi della Germania. Ma Mercedes per la distribuzione dello Smar E-Scooter potrà di sicuro puntare sulle vendite di scooter nel nostro paese. Questo dimostra il diffuso orientamento delle case a rivolgersi alla propulsione elettrica, almeno per la mobilità urbana. Piaggio ha già il suo Mp3 Hybrid, primo scooter plug-in sul mercato. Ma presto vedremo mezzi elettrici come la Renault Twizy, anche la Volkswagen vuole puntare sulle moto dopo l’accordo con Suzuki,

TAGS:

Sponsor

Volkswagen T-Cross
Volkswagen T-Cross
OFFERTA Da 169 € al mese TAN 5,99% TAEG 7,44%.
Volkswagen
up! 3p
PRODUZIONE dal 06/2018
SEGMENTO Berlina
PREZZO a partire da 11.500€
Volkswagen
up! 5p
PRODUZIONE dal 06/2018
SEGMENTO Berlina
PREZZO a partire da 12.000€

Sponsor

Volkswagen T-Cross
Volkswagen T-Cross
OFFERTA Da 169 € al mese TAN 5,99% TAEG 7,44%.
Articoli più letti
RUOTE IN RETE