Suzuki GSX 650 F

Il gradito ritorno della 'F'

Suzuki GSX 650 F. Suzuki, con la nuova gamma 2008, riporta in auge la sigla “F”: effige di un modello dalla chiara indole sportiva, ma dalla vocazione sportiva e turistica. Grandi carene e selle comode anche per il passeggero, erano gli elementi distintivi delle generazioni passate della famiglia “F”. Ora come allora, Suzuki GSX 650 F tiene fede alle sue origini con una versione sport tourer che si rivolge al turismo, ma con un occhio sempre rivolto alla sportività. Ottima in due, ma divertente anche da soli sui cordoli di un circuito, Suzuki GSX 650 F sfrutta tutto il kow-how tecnologico della casa di Hamamatsu, presentandosi con un nuovo propulsore quattro cilindri raffreddato a liquido da 650 cc. Piatto forte Se da un punto di vista estetico, alla vista di Suzuki GSX 650 F non si grida al miracolo stilistico, è da quello propulsivo che i tecnici nipponici hanno puntato la loro attenzione. Il 650 Suzuki sfrutta infatti buona parte dell’innovativa tecnologia impiegata sulle versioni più sportive. Il quattro cilindri DOHC, dotato di quattro valvole per cilindro, le vede disposte con un ristretto angolo di 17 gradi su compatte camere di combustione a basse emissioni e sfrutta una sofisticata centralina per la gestione del motore e dell’iniezione digitale SDTV, che migliora l’erogazione rendendo più lineare la risposta all’accelerazione.

Il sistema digitale rileva il regime del motore, la posizione dell’acceleratore e della marcia inserita per stabilire la corretta apertura delle valvole secondarie, in modo da mantenere la velocità di caricamento dell’aria in aspirazione necessaria per l’ottimale riempimento dei cilindri e di conseguenza anche dell’efficienza della combustione. A dar manforte concorre poi una ciclistica votata al confort, con il telaio in acciaio a doppia trave, la forcella anteriore Kayaba con steli da 41 mm, precarico molla regolabile ed una corsa totale di 130 mm. A posteriore lavora invece una monoammortizzatore anch’esso dotato di regolazione del precarico molla e smorzamento in estensione che lavora su di un forcellone a sezione rettangolare tramite un leveraggio progressivo. La strumentazione regala quella grinta in più, con un look direttamente ereditato dalle sportivissime sorelle GSX-R. In più, la spia indicativa per i cambi marcia, può essere programmata per segnalare al pilota il momento giusto per effettuare la cambiata.

Tag:
ARTICOLI CORRELATI
RUOTE IN RETE