Suzuki GSX-R 2015 MotoGP replica e scarico Yoshimura

La casa di Hamamatsu presenta le sue supersportive sotto una nuova veste: le GSX-R 600, 750 e 1000 ora sono disponibili con livrea MotoGP replica e scarico Yoshimura incluso. Sportive vere, con un motore esaltante e meccaniche raffinate. E arriva l'ABS.

Le “gixxerone” non hanno bisogno di presentazioni e nemmeno di rivoluzioni. In Suzuki sanno bene che le loro supersportive sono tra le più desiderate, forti di prestazioni importanti ed una meccanica regale. Ecco perché le nuove GSX-R1000 e GSX-R750 non cambiano radicalmente per il 2015, ma vengono affinate nei dettagli. 

 La GSX-R1000 è terribilmente efficacie in pista, ma riesce ad essere sfruttabile anche in strada. Il 4 cilindri in linea da 998cc eroga 185,1CV e 117 Nm di coppia massima, un bilanciamento studiato da Suzuki per offrire prestazioni in ogni condizione. 

Il motore è stato ampiamente curato, dai pistoni in alluminio forgiato al trattamento dei cilindri con materiali Elettrochimici. Giusto una punta d’elettronica, ovvero tre mappature con differenti erogazioni e componenti di fino come la forcella Showa BPF ed i doppi dischi da 310mm all’anteriore, serrati da pinze Brembo monoblocco. La ciclistica rimane da riferimento, mentre il prezzo è fissato a 14.600€ f.c, ai quali si aggiungono 390€ per la versione con ABS. 
 
La GSX-R750 si conferma come uno dei baluardi della Casa di Hamamatsu, agile come una 600 e potente (quasi) come una mille.  Il quattro cilindri in linea si fa sentire forte, con 150CV a 13.200 giri e 86Nm di coppia a 11.200 giri. Una scelta di moltissimi piloti che, archiviata la pratica 600 e pronti per qualcosa di più, scelgono la via di mezzo. Già di serie sono regolabili le pedane e due mappature differenti per il motore.

 La GSX-R 750 costa 12.990€ f.c. In grafica Race Replica e completa di scarico Yoshimura, così come la mille, in vendita a 14.600€. 

ARTICOLI CORRELATI