SWM Superdual: Una vera on-off di qualità e dal prezzo contenuto

La Casa Varesina, da poco risorta grazie ai capitali d'investimento cinesi, presenta una novità particolarmente interessante: è la SWM Superdual, nata dalla base dell'Husqvarna 630 ed adattata nel migliore dei modi all'on-off. Il prezzo è intorno ai 7.000€ e la qualità non ne risente

La corsa alle cubature, o meglio la proverbiale gara a chi lo ha più grande, porta con se tutta una serie di svantaggi. In primis -almeno secondo noi- viene sacrificato il divertimento più puro sull’altare della potenza, delle prestazioni e via dicendo. Insomma, forse ultimamente c’è la tendenza a prendersi un po’ troppo sul serio, ed il prezzo di una moto che riesca a fare di tutto è sempre più alto.

SWM, da poco rinata sulle ceneri dell‘ex stabilimento Husqvarna di Cinisello di Balsamo, ha presentato una folta serie di nuovi modelli nel giro di qualche mese. La novità più interessante, però, è di certo la nuova SWM Superdual. La moto risponde ad bisogno ben preciso, quello di avere una on-off vera, divertente e pronta a tutto senza sacrificare cifre che superano i prezzi delle utilitarie. SWM ha quindi sviluppato, intorno alla SWM 650R -che a sua volta arriva dalla  Husqvarna SM 630- una moto capace di sorprendere: il monocilindrico da 600cc a quattro valvole spinge bene ed arriva a circa 65CV, che su di un peso di soli 159Kg (a secco) si dimostrano più che sufficienti.

Le ruote tassellate -da 19 all’anteriore e 17 al posteriore- ed il paramotore promettono escursioni in fuoristrada, mentre la posizione di guida ed il cupolino  di serie si sposano bene con le lunghe trasferte. Conoscendo bene il “mono” che stà alla base del progetto, siamo sicuri nel dire che si tratta di un prodotto di qualità, emozionale, per dare vita a una di quelle moto che una volta avrebbero conquistato la folla.

Purtroppo, il fatto che SWM sia in parte sovvenzionata da capitali cinesi, ha messo in dubbio l’affidabilità di questa moto. Invece si tratta di un prodotto ben fatto, che se tralasciamo i portavaligie GIVI offre di serie tutto quello che si potrebbe chiedere da una moto simile.

La SWM Superdual quindi sarà passata in sordina rispetto ai grandi colossi di EICMA, ma dopo che i primi coraggiosi si convinceranno della bontà del prodotto il modello avrà di certo la meritata attenzione. Considerando poi che la versione SM viene venduta ad un prezzo di 6.500€, la Superdual dovrebbe costare poco più di 7.000€.

Non male di questi tempi…

ARTICOLI CORRELATI