Triumph Daytona 765 2020: arriva la nuova sportiva di Hinckley

Attesissima, la Triumph Daytona 2020 è ufficiale: verrà presentata dapprima in edizione limitata Moto2, in 765 esemplari (a rimarcare la cubatura) per l'Europa ed altrettanti per gli USA. Ecco quello che sappiamo sulla nuova supersportiva inglese

La nuova Triumph Daytona 765 è la supersportiva più attesa degli ultimi anni. Alla presentazione della nuova Street Triple RS, quando da Hinckley arrivò il nuovo tre cilindri da 765cc, si pensò subito alla versione carenata, che nella precedente versione si era sempre dimostrata tra le medie sportive più efficaci nella guida in circuito. L’innalzamento qualitativo in termini tecnici ed estetici di cui Triumph si è resa protagonista negli ultimi anni, assieme ad una grave carenza di nuove proposte nel segmento, avevano fatto ben sperare gli appassionati.

Poi, il nulla. Almeno finché il marchio britannico non rese pubblico il suo ingresso nella MotoGP come fornitore unico di propulsori nella classe intermedia Moto2, subentrando alla Honda che aveva messo a disposizione i motori del CBR600RR, poco amati dai piloti per via di un carattere troppo docile. Il successo (annunciato) di Triumph in Moto2 in questa prima parte di stagione, non solo in termini di prestazione ma anche come gradimento da parte di piloti e squadre, ha reso il terreno perfetto per il lancio, infine, della nuova Daytona. E la pausa estiva dalle gare è stato il momento perfetto per farlo.

Triumph Daytona 765 Moto2: Roba da corsa

Triumph Daytona 765 Moto2 Wallpaper

Il prototipo Triumph Moto2 con cui è stato sviluppato il motore per la MotoGP

La moto tuttavia non entrerà nei listini Triumph come ogni altro modello, sarà invece un’edizione limitata fornita di componenti speciali come carenatura in carbonio, una ciclistica d’alta gamma prettamente sportiva ed una gestione elettronica pensata per correre in pista. In una parola, Limited Edition Moto2. Triumph produrrà 765 esemplari della Daytona Moto2 per l’Europa ed altrettanti per gli Stati Uniti, che si potranno ordinare attraverso il sito del marchio e che verranno consegnati nel 2020.

Per quanto riguarda il modello di serie non ci è ancora dato sapere nulla ma, considerando la predisposizione del sito produttivo impegnato nella realizzazione delle velocissime Street Triple, la Daytona potrebbe “sdoppiarsi” in due versioni differenti, una più incentrata al circuito e l’altra più adatta agli amatori che non hanno ancora abbandonato del tutto la guida su strada. Anche se ad onor del vero in Italia sarà difficile trovare qualcuno che opti per la versione standard.

Triumph ha fatto sapere che le moto verranno svelate in pista in occasione del Gran Premio di Gran Bretagna, a Silverstone, quando due ex campioni del mondo le faranno debuttare sul lungo e tortuoso circuito inglese. L’appuntamento con la nuova Triumph Daytona 765 è quindi fissato per il 24 agosto.

ARTICOLI CORRELATI