Turchia-Italia in moto per testare il valore degli pneumatici invernali

Tuğçe Akbayar e Fatih Altunkaynak hanno messo alla frusta le Anlas WinterGrip2 montate su due Yamaha YBR125 in un viaggio con partenza da Istanbul e arrivo a Pontechianale

Il tema è ancora piuttosto “nuovo”, ma parla sempre più spesso di gomme invernali da moto. Questo perché le coperture che montiamo sulla nostra due ruote, ci possono permettere di avere il giusto feeling con l’asfalto anche in condizioni al limite e di poter guidare con quanta più sicurezza (e confidenza, come dicono i piloti). “Sentire” la moto vale tanto in pista quanto nei tragitti di tutti i giorni e quella invernale è una stagione, chiaramente, molto particolare, con precipitazioni frequenti, temperature rigide e fondi stradali spesso viscidi.

In viaggio per 15 giorni per testare gli pneumatici invernali

Tuğçe Akbayar e Fatih Altunkaynak sono due viagaitori turchi che hanno testato le prestazioni delle Anlas WinterGrip2 montate su due Yamaha YBR125 attraversando città e paesi (dalla Turchia al Nord Ovest dell’Italia, per partecipare al raduno invernale Agnellotreffen) su fondi stradali molto diversi tra di loro. La risposta degli pneumatici è stata, a detta dei due, molto soddisfacente, in quanto le Winter Grip2 si sono dimostrate pronte in tutte le condizioni stradali, superando senza problemi neve, ghiaccio e fondi bagnati. Questo tipo di battistrada, grazie alle speciali scanalature e alla speciale mescola con cui è realizzato, consente un perfetto rotolamento e migliora la rimozione di acqua e fango. Tuğçe e Fatih sono partiti da Istanbul lo scorso 13 gennaio, hanno attraversato la Grecia e viaggiato sulle strade innevate di montagna, fino raggiungere il porto di Igoumenitsa per il traghetto diretto al porto di Brindisi dove l’esperienza in terra italiana ha preso ufficialmente il via.

Il tour li ha portati ad attraversare la Puglia, per risalire verso la Campania e poi sempre più verso nord, fino ad arrivare a Pontechianale, il 25 gennaio. “È stato un viaggio incredibile per noi, abbiamo incontrato motociclisti interessati ai nostri progetti e siamo felicissimi della calorosa accoglienza e ospitalità a noi riservata dagli amici italiani; abbiamo scoperto città incantevoli e testato cibi e vini tradizionali. Sfortunatamente, alcuni piccoli problemi tecnici a una delle moto hanno limitato il programma, ma nonostante questo, abbiamo vissuto un’esperienza speciale che resterà nei nostri cuori per molto tempo – hanno detto Tuğçe e Fatih – Un ringraziamento speciale è rivolto al team Anlas, che ci ha dato un grande supporto oltre alla possibilità di vivere questa incredibile nuova avventura cavalcando le nostre moto”.

 

ARTICOLI CORRELATI
info ADV
RUOTE IN RETE