Tutte le novità Honda svelate al Salone Eicma 2019 di Milano

Ad Eicma 2019 Honda porta in scena la nuova CBR1000RR-R, anche in versione SP, il nuovo scooter SH 125/150i e le riviste CB1000R e CMX500 Rebel

Il Salone del ciclo e del motociclo di Milano è finalmente arrivato e tutte le case motociclistiche più importanti sono pronte a svelare le novità per la prossima stagione 2020. Tra queste la giapponese Honda si è schierata in prima linea, portando in scena innanzitutto la nuovissima CBR1000RR-R, Superbike di punta della Casa dell’Ala Dorata che sarà disponibile anche nella raffinata versione SP con sospensioni Ohlins a controllo elettronico.

Tutto nuovo anche il mitico scooter SH 125/150i, che riceve una profonda riprogettazione per una migliore distribuzione del carico a bordo. Riviste nelle componenti e nell’estetica, invece, la naked CB1000R e la custom CMX500 Rebel, con particolari che sapranno catturare l’attenzione di tutti gli appassionati del marchio giapponese.

HONDA CBR1000RR-R 2020: UNA VERA MOTO DA CORSA

Il piatto prelibato della presentazione Honda ad Eicma 2019 è sicuramente la nuova Fireblade, ritoccata nel nome con una R in più per diventare CBR1000RR-R ma, soprattutto, nella sostanza, con motore, ciclistica, design e dotazione elettronica completamente nuovi.

Sulla stessa lunghezza d’onda della RC213V-S, la nuova CBR porta in dote un quattro cilindri più potente, più compatto e più efficiente: l’adozione di misure “superquadre” (81 x 48,5 mm), bielle in titanio e pistoni in alluminio forgiati sono solo alcune delle novità che lo contraddistinguono e che gli permettono di generare una potenza massima di 217,5 cavalli a 14.500 giri/min e 113 Nm di coppia massima a 12.500 giri/min.

Il suo design ultracompatto dagli attriti interni ridotti è stato possibile grazie a una serie di tecnologie innovative, come la distribuzione mista catena-ingranaggi, il trattamento DLC per i lobi delle camme e il “bypass inferiore” per il raffreddamento dei pistoni, così come i nuovi bilancieri a dito e l’airbox alimentato attraverso un inedito canale ricavato all’altezza del cannotto di sterzo.

A livello di ciclistica, la nuova CBR si presenta con un nuovo telaio a diamante in alluminio dalle molteplici regolazioni in fatto di distribuzione dei pesi, posizione del baricentro e bilanciamento della rigidità, il tutto sotto il controllo della nuova piattaforma inerziale (IMU) a sei assi della Bosch. La forcella anteriore Showa BPF e il mono-ammortizzatore posteriore Showa BFRC-L assieme all’ammortizzatore di sterzo elettronico Honda HESD garantiscono inoltre alla Fireblade prestazioni assolute, maneggevolezza e stabilità al top della categoria.

Anche l’elettronica è stata curata nei minimi dettagli, con il controllo di trazione HSTC, i tre riding mode che gestiscono i livelli di efficacia della potenza, del freno motore e dell’anti-impennamento, la tecnologia Throttle by Wire, il launch control e, nella versione SP, lo quickshifter per cambiate senza frizione.

Esteticamente, la nuova Fireblade è stata rivista nella carenatura, nel cupolino e nel parafango posteriore, per accentuarne la penetrazione aerodinamica e renderla ancora più efficace alle alte velocità. A tal proposito è stata equipaggiata con delle alette laterali derivate dalla RC213V che corre in MotoGP, in modo da limitare le impennate in accelerazione e garantire una maggiore stabilità durante l’utilizzo in pista.

HONDA SH 125/150i 2020: PIU’ POTENTE E SPAZIOSO

La seconda novità portata in scena da Honda ad Eicma 2019 è la nuova versione dell’SH 125/150i, scooter tra i più desiderati dal grande pubblico nel 2018 con ben 19mila unità vendute. Rispetto al passato, il modello 2020 presenta una carrozzeria elegante ma allo stesso tempo pratica e destinata all’utilizzo quotidiano, con il serbatoio ora posizionato sotto la pedana piatta al fine di incrementare la capacità di carico totale fino a 28 litri.

Ma non è tutto, perchè il nuovo SH proporrà delle sensazioni alla guida ancora più improntate verso il massimo comfort in ogni condizione di utilizzo, grazie a una nuova geometria della sospensione posteriore. Anche il motore è stato rinnovato, in funzione di prestazioni più convincenti sia in termini di coppia ai bassi regimi che di potenza agli alti e di consumi ancora più contenuti. Di serie, inoltre, sarà disponibile il traction control HSTC, lo Start&Stop e la Smart Key con telecomando Smart-Top Box, che permette l’accensione e lo spegnimento del veicolo senza passare per la classica chiave nel commutatore.

HONDA CB1000R 2020: ESTETICA PIU’ ACCATTIVANTE

Modifiche per lo più estetiche, invece, per l’ammiraglia della gamma Neo Sports Cafè della Casa dell’Ala Dorata: la nuova Honda CB1000R 2020 riprende a livello meccanico e ciclistico le caratteristiche del modello precedente, con un motore quattro cilindri capace di 145 cavalli e 104 Nm di coppia massima, gestito dalla tecnologia Throttle by Wire per una risposta sempre pronta e ben bilanciata all’acceleratore.

Telaio monotrave in acciaio leggero, sospensioni Showa con forcella SFF-BP (Separate Function Front Fork – Big Piston) e mono-ammortizzatore pluriregolabile, dischi flottanti e pinze freno ad attacco radiale completano un pacchetto robusto ma allo stesso tempo raffinato, che propone nella versione “Plus” (denominata CB1000R+) lo quickshifter, manopole riscaldabili di serie e dettagli in metallo per uno stile ancora più particolare.

Per il 2020 i ritocchi degli ingegneri della Honda puntano soprattutto sul colpo d’occhio che questa due ruote è in grado di evocare: le piastre di sterzo e i risers del manubrio sono ora neri, così come la cornice del faro anteriore, la molla del mono-ammortizzatore e il monobraccio posteriore. Diventano argentati, invece, le flange dei dischi anteriori, alla pari della striscia longitudinale sulla parte superiore del serbatoio.

HONDA CMX500 REBEL 2020: LA CUSTOM PER I MOTOCICLISTI DI DOMANI

Destinata a tutti quei giovani motociclisti che desiderano un mezzo custom dallo stile innovativo, la CMX500 Rebel viene presentata ad Eicma con una versione 2020 rivista prevalentemente nella ciclistica e nei componenti.

Equipaggiata di un motore bicilindrico da 471cc dall’erogazione corposa ma fluida allo stesso tempo, la Rebel si presenta come una moto snella e slanciata, dalla sella bassa e dalla posizione di guida comoda per avere il pieno controllo della situazione in ogni condizione di guida. Il suo telaio in tubi di acciaio garantisce reazioni sempre prevedibili, che permettono al pilota (e al passeggero) di godersi al meglio ogni viaggio in giro per il mondo.

Rispetto alla vecchia versione, la nuova Rebel 2020 offre un comfort in sella ancora più accentuato grazie a una nuova sella e a sospensioni riviste nel loro comportamento e nella loro capacità di assorbire le asperità dell’asfalto. La frizione assistita con sistema antisaltellamento riduce gli sforzi sulla leva al manubrio, mentre il nuovo sistema di scarico con sensore LAF contribuisce a rispettare le normative Euro 5.

L’impianto di illuminazione full LED e l‘indicatore della marcia inserita presente sul cruscotto completano il pacchetto offerto dalla nuova CMX500, disponibile anche nella versione “Plus” caratterizzata da una piccola carenatura intorno al faro, una forcella con soffietti copristeli in gomma nera e una sella con cuciture a diamante.

ARTICOLI CORRELATI