USATA
cerca auto nuove
NUOVA

Vespa Primavera prezzi da 2.720 euro

La nuova Vespa Primavera è l'evoluzione dello storico scooter di Pontedera. Quattro versioni: 50cc a due e quattro tempi, 125 e 150cc a 3 valvole. Prezzi da 2.720 a 3.900 euro

L’edizione 2013 del Salone di Parigi è  stata l’occasione per proseguire con il lancio della nuova Piaggio Vespa Primavera, evoluzione dello storico scooter a ruote basse che la Casa di Pontedera ripropone oggi in chiave attuale. Svelata in anteprima mondiale al Salone di Milano 2013, la nuova Vespa Primavera è prodotta negli stabilimenti del Gruppo Piaggio di Pontedera per tutti i mercati del mondo occidentale, mentre, per la prima volta nella storia di Vespa, la Primavera nasce in parallelo anche nello stabilimento di Vinh Phuc, nei pressi di Hanoi, dove il Gruppo produce i propri veicoli destinati ai mercati del Vietnam e del Sud-Est Asiatico. Il prezzo base parte da 2.720 euro.
Scocca in acciaio e design elegante per la nuova Vespa Primavera
La caratteristica scocca realizzata in lamiera d’acciaio rimane alla base della nuova Vespa Primavera. Sono nuove le dimensioni, mentre le caratteristiche rimangono quelle di uno scooter a ruote basse compatto e agile, esattamente le peculiarità che contribuirono a rendere celebre la Primavera del 1968 da cui prende il nome. Il nuovo modello sostituisce in gamma la precedente Vespa LX, ed è spinta dalle motorizzazioni 50cc 4 e 2 tempi,125cc e 150cc 4 tempi della nuova serie 3 valvole. Il design giovane e tecnologico della nuova Vespa Primavera ripropone alcune delle soluzioni stilistiche e tecniche del futuristico modello Piaggio Vespa 946, la versione più tecnologica (e costosa) mai concepita nella storia di Vespa.
Caratteristiche tecniche della nuova Vespa Primavera
La ciclistica della nuova Primavera si basa, come detto, sulla scocca in acciaio. Completamente riprogettata, la struttura garantisce ora superiore rigidezza a flessione longitudinale (maggiore del 154%) e quella complessiva del cannotto di sterzo del 36%. L’interasse è passato da 1.280 a 1.340 mm, con benefici in termini di ergonomia in sella ottenuti anche grazie al diverso posizionamento della batteria, che dal vano sottosella è passato alla trave centrale del telaio, sotto la pedana. Grazie a questa modifica è cresciuto anche il volume del vano sottosella, passato da 14,3 a 16,6 litri. Rispetto alla precedente Vespa LX cambia anche il fissaggio del motore nel telaio, che al posto delle precedenti boccole di fissaggio vanta ora un sistema a cuscinetti su cui insiste un leveraggio oscillante a due cerniere. Il fissaggio inferiore dell’ammortizzatore anteriore viene realizzato ora con un perno a cerniera, mentre sulla LX avveniva bloccandolo con delle viti al supporto inferiore. Con questo sistema l’ammortizzatore è libero di percorrere la sua escursione con minori attriti rispetto a prima, con vantaggi in termini di scorrevolezza della sospensione. La ciclistica guadagna anche un impianto frenante potenziato con disco anteriore da 200 mm accoppiato ad una pinza flottante a due pistoni affiancati (al posto di una pinza fissa a due pistoni contrapposti), mentre al posteriore trova conferma un freno a tamburo da 140 mm. 
Prezzi e versioni della nuova Piaggio Vespa Primavera
In totale la nuova Primavera si compone di quattro modleli: 50 cc a due e quattro tempi, 125 e 150 cc 3V, tutti offerti in sei monocromie che si rifanno alle tinte più famose della storia Vespa. I prezzi: 2.720 e 2.820 euro per i modelli 50cc, rispettivamente a due tempi e a quattro tempi, mentre per le versioni di cilindrata superiore (con propulsore quattro tempi 3V) le cifre vanno da 3.700 euro a 3.900 euro. 

Sponsor

Volkswagen Caravelle
Volkswagen Caravelle
OFFERTA Caravelle 6.1. Tuo da € 299/mese fino al 31/10. TAN 3,99% TAEG 4,77%.

Sponsor

Volkswagen California
Volkswagen California
OFFERTA California 6.1. Da € 623/mese fino al 31/10. Tan 3,99% - TAEG 4,61%.

Sponsor

Volkswagen Multivan
Volkswagen Multivan
OFFERTA Multivan 6.1. Da € 652/mese fino al 31/10. TAN 3,99 - TAEG 4,58%
Articoli più letti
RUOTE IN RETE