Yamaha YZF-R6 2017: Tutta sua madre, R1 2015

Dal Giappone sono trapelati alcuni brevetti, insieme ad un articolo su YoungMachine che lasciano intendere come presto vedremo la nuova generazione di Yamaha YZF-R6 nel 2017. La media supersportiva di Iwata dovrebbe quindi debuttare nel 2017 con linee molto simili alla YZF-R1

La nuova Yamaha YZF-R6 2017 dovrebbe presto debuttare sotto una nuova veste. La media di Iwata è di certo uno dei modelli più apprezzati del marchio, nonostante le vendite di medie supersportive siano sui minimi storici.

Le case, che giustamente pensano agli utili, non hanno investito particolarmente in questo segmento che sembra sopravvivere grazie ad un mercato dell’usato molto attivo.

A right position lamp (310R) and a left position lamp (310L) are arranged at a cover member (70). A front cover member (71) of the cover member (70) extends upward and rearward from a position further forward than an intake opening in a vehicle side view, and extends upward, rightward and leftward from a position in front of the intake opening (72o) in a vehicle front view. A right groove (73a) is formed to be located at a position further rightward than the intake opening (72o) and to extend rightward, and is concave or indented towards an inside of a vehicle (100). A left groove (73a) is formed to be located at a position further leftward than the intake opening (72o) and to extend leftward, and is concave or indented towards an inside of the vehicle (100). The right position lamp (310R) and the left position lamp (310L) are provided below the front cover member (71) and above the respective right and left grooves (73a). [image]

Ora però sembra che Yamaha sia pronta a rivedere uno dei suoi grandi classici. a parlare sono un brevetto della Casa dei Tre Diapason e la rivista giapponese Young Machine, che hanno dato la notizia di una nuova Yamaha YZF-R6 nel 2017.

Dopo aver solidificato la gamma di punta con le nuove MT-03 ed MT-10 ed aver lanciato sul mercato i Faster Sons del segmento Heritage, è probabile che in Yamaha si stiano concentrando sulla piccola R6. Come dire prima il dovere e poi il piacere.

Anche se il mercato risponde poco a questo segmento, avere nei propri listini una moto molto più performante di quelle della concorrenza è un’ottima mossa. La nuova YZF-R6 2017 dovrebbe quindi presentarsi con l’omologazione Euro4, un’elettronica evoluta a partire dal Traction Control -ora installato anche sull’MT-09- e perché no la piattaforma inerziale IMU che è stata data in dote alla sorella maggiore.

Dal brevetto infatti, appare chiaro come la nuova moto potrebbe essere estremamente simile -anche se di certo più compatta e leggera- alla quattro cilindri in linea da 200CV.

In un momento in cui Yamaha domina in MotoGP e l’interesse per le competizioni è cresciuto a dismisura, una nuova seicento potrebbe venire accolta a braccia aperte dagli appassionati.

Magari con qualche perla neanche troppo nascosta, come la possibilità di scaricare le telemetrie direttamente dalla moto di serie. Il rilancio ed il successo, in casi simili, sarebbe assicurato.

ARTICOLI CORRELATI