F1 2019: Vettel contro Leclerc, divorzio in vista in Ferrari?

La recente rivalità in Ferrari tra Sebastian Vettel e Charles Leclerc sta creando scompiglio a Maranello: i due continueranno insieme anche l'anno prossimo in F1?

Una notizia che era circolata già nel paddock di Monaco… e che ora si sta facendo sentire ancora più insistentemente. Stavolta è il quotidiano La Stampa a lanciare la bomba: Sebastian Vettel sta di nuovo pensando di ritirarsi dalla Formula 1 al termine della stagione. Il motivo? Le recenti, ottime, prestazioni del compagno di squadra Charles Leclerc e ciò che è successo nell’ultimo GP di Russia: a Sochi il pilota tedesco era passato subito al comando della corsa, ma poi si è rifiutato di cedere la posizione al giovane talento nato a Monaco.

Le “gerarchie”, almeno quelle del Gran Premio in questione, sono state ristabilite durante il pit-stop programmato, al termine del quale Seb ha accusato un calo di potenza sulla sua Ferrari: con le batterie della componente ibrida ormai agli sgoccioli, il quattro volte Campione del Mondo è stato costretto a ritirarsi, in una gara che sembrava ampiamente alla sua portata se guardiamo il ritmo che aveva mantenuto nel primo stint.

La motivazione ritrovata con la vittoria in quel di Singapore è venuta di nuovo meno, e al suo posto hanno ripreso a circolare voci su un suo possibile addio al reparto corse del Cavallino Rampante. Ma è veramente così?

SOTTO CONTRATTO FINO AL 2020

In realtà la situazione è molto più complessa: sebbene siamo consapevoli del carattere “emozionale” di Vettel, il pilota tedesco è ancora molto legato alla Ferrari. Magari la duplice vittoria di Leclerc a Spa-Francorchamps e a Monza ha incrinato il suo storico ruolo da primo pilota, ma sta il fatto che Seb ha comunque tutte le carte in regola per battersi alla pari con il giovane compagno di squadra. D’altronde la SF90 è migliorata molto dall’inizio della stagione, al punto da diventare, con tutta probabilità, addirittura superiore all’imbattibile Freccia d’Argento marchiata Mercedes.

Sebastian Vettel al volante della Ferrari SF90

Inoltre… c’è di mezzo un contratto che ancora lo lega alla Scuderia del Cavallino Rampante, per la precisione fino al termine della stagione 2020. In caso di divorzio anticipato, il pilota tedesco sarebbe costretto a pagare un’ingente penale al fine di liberarsi definitivamente dalla sua tuta rossa: un’operazione decisamente poco conveniente per un quattro volte Campione del Mondo…

PROGETTI PER IL FUTURO: RITORNO IN RED BULL?

A meno di sorprese, il binomio Vettel-Ferrari, quindi, potrà arrivare ai titoli di coda solamente alla fine della prossima stagione. In questo caso il futuro del pilota tedesco è incerto: l’unica alternativa al momento plausibile potrebbe essere un suo ritorno in Red Bull, un team che occupa un posto speciale nel suo cuore visto che gli ha permesso di diventare il pilota che oggi tutti conosciamo.

Sebastian Vettel e Max Verstappen in Germania 2019

Al suo posto, invece, potrebbe arrivare uno dei due attuali titolari della Renault: il più papabile è sicuramente Daniel Ricciardo, che onestamente appare scontento della sua RS19 dopo l’esperienza tra i migliori della classe con il team di Milton Keynes. Forse si aspettava troppo dalla monoposto di Enstone? Se arrivasse la chiamata da Maranello, l’australiano troverebbe in Ferrari il terreno fertile per far brillare il suo talento, che al momento sembra limitato proprio dalle potenzialità del reparto corse francese.

L’altro nome in ballo, infine, è quello di Nico Hulkenberg: il pilota tedesco, in realtà, sarebbe pronto già nella prossima stagione, visto che la Renault gli ha preferito l’ex pupillo Mercedes Esteban Ocon. In realtà “Hulk” è sotto la lente d’ingrandimento dell’Alfa Romeo, che non è del tutto soddisfatta delle prestazioni del nostro Giovinazzi, e della Red Bull, che dovrà decidere chi sarà il pilota da affiancare al confermato Max Verstappen. Sostenuto dall’ex iridato Nico Rosberg, Hulkenberg si trova in una situazione di stallo: sarà la Ferrari e la scelta di Vettel a chiudere il cerchio?

TAGS:
ARTICOLI CORRELATI