Formula 1 test Barcellona: 4° posto per la Ferrari di Felipe Massa

Concluso il terzo giorno di test sul circuito di Montmelo a Barcellona per la F1. La classifica dice che i team non hanno lavorato per cercare il tempo migliore, che è stato fatto segnare da Sergio Perez su Sauber.

Terzo giorno di test per la Formula 1 a Barcellona in attesa del primo GP della stagione 2012 in Australia. Per la prima volta compare anche la pioggia a rovinare l’ultima ora di test, dominati da Sergio Perez su Sauber. Secondo si è piazzato Jenson Button su McLaren, che però ha concluso solo 44 giri, lasciando quindi un po’ di dubbi sull’affidabilità della monoposto; terzo è arrivato Daniel Ricciardo con la Toro Rosso mentre la Ferrari di Felipe Massa si piazza al quarto posto come il suo compagno Fernando Alonso nella seconda giornata di test. Di positivo c’è il fatto che il ferrarista ha girato per ben 121 giri sempre su un ottimo passo, con una simulazione di gran premio interrotta dalla pioggia. Solo ottavo Mark Webber con la Red Bull, che solo in un’occasione ha girato per più di cinque giri consecutivi con la squadra più impegnata a nascondere scariche e soluzioni aerodinamiche della vettura che altro. Da sottolineare che le prime nove vetture sono tutte in nove decimi, segno che avremo gare molto combattute… oppure che qualcuno sta facendo pretattica.

Tornando alla Ferrari diciamo che siamo di fronte al solito mezzo bicchiere. I tempi registrati in questi test non sono esaltanti, per non dire di peggio, ma occorre anche sottolineare come in questi giorni la scuderia di Maranello ha deciso di rivoltare la vettura proprio su uno degli aspetti fondamentali: la gestione degli scarichi. Come conferma il Direttore Tecnico Pat Fry: “Siamo partiti con una configurazione del sistema degli scarichi particolarmente aggressiva ma dopo il test della scorsa settimana era chiaro che questa soluzione necessita di molto sviluppo prima di poterla utilizzare in gara. Pertanto, abbiamo optato per una configurazione più convenzionale. Ovviamente, avendo sviluppato la vettura per quel concetto di scarichi innovativo, ora dobbiamo riottimizzare tutto nei pochi giorni che ci restano prima dell’Australia. Non ci sono delle grandi differenze fra i due sistemi in termini di prestazione ma dobbiamo davvero analizzare ogni cosa nei dettagli.
Tanto per capirci la conformazione più convenzionale è quella adottata dalla Red Bull, almeno per quanto si è potuto capire, e la sensazione è che difficilmente vedremo una configurazione diversa sulla Ferrari di quest’anno. In questi test inoltre la Ferrari ha deciso di lasciare i piloti in silenzio stampa, cosa che li ha resi piuttosto antipatici agli occhi dei media, ma giustificata dalla necessità di concentrazione. E di concentrazione quest’anno ce ne vorrà parecchia…

Quel che è certo è che tutte le scuderie stanno lavorando in attesa che il calendario segni la data del 18 marzo, come ci dimostrano le dichiarazioni di oggi di Nico Rosberg, che ha fatto registrare il nono tempo della giornata: “Sono felice del miei test pre-stagione, e credo che abbiamo fatto un passo avanti rispetto all’anno scorso. Ho potuto fare molte miglia che dimostrano che la vettura è molto affidabile e, come pilota, mi sento pronto per la prima gara di stagione a Melbourne. Incredibilmente nell’ultima ora dei miei test di oggi ha piovuto! Così ho potuto provare la macchina sul bagnato. Ora l’attesa è per la prima gara, per vedere dove siamo rispetto agli altri. Finalmente tutte le chiacchiere finiranno e inizieranno le gare quando saremo in Australia“.
In effetti, come non essere d’accordo? Basta parole e parlino i cronometri!

Tempi non ufficiali del terzo giorno di test di F1 a Barcelona:
1. Sergio Perez, Sauber, 1:22.094, 112 giri
2. Jenson Button, McLaren, 1:22.103, 44 giri
3. Daniel Ricciardo, Toro Rosso, 1:22.155, 130 giri
4. Felipe Massa, Ferrari, 1:22.413, 121 giri
5. Paul di Resta, Force India, 1:22.446, 108 giri
6. Bruno Senna, Williams, 1:22.480, 111 giri
7. Heikki Kovalainen, Caterham, 1:22.630, 64 giri
8. Mark Webber, Red Bull, 1:22.662, 70 giri
9. Nico Rosberg, Mercedes, 1:22.932, 128 giri
10. Kimi Raikkonen, Lotus, 1:25.379, 43 giri

Tag:
ARTICOLI CORRELATI
RUOTE IN RETE