USATA
cerca auto nuove
NUOVA

International GT Open: vittoria di Mercedes e Ferrari a Monza

La sesta tappa del Campionato GT Open 2021 ha visto il trionfo al debutto del team Mercedes 2 Seas Motorsport (Gara 1) e del Rinaldi Racing Ferrari con Hites e Crestani (Gara 2)

L’Autodromo Nazionale di Monza non è solo il Tempio della Velocità per la Formula 1… ma anche per le velocissime GT3 del campionato International GT Open 2021, che sono scese in pista nello scorso fine settimana del 25-26 settembre. Un weekend assolutamente avvincente, che ha portato al successo nella Gara 1 di sabato il team esordiente 2 Seas Motorsport: al volante della loro Mercedes AMG GT3 i piloti Martin Kodrić e Ethan Simioni sono andati oltre ogni aspettativa, conquistando la piena soddisfazione del proprietario della squadra, lo sceicco Isa Al Khalifa.

Dopo una partenza spettacolare, Beretta e la maggior parte dei primi tagliano la prima variante mantenendo il vantaggio su Bonanomi, mentre alla fine del primo giro Kodrić è terzo dopo aver superato Leitch (5°) e Hites (4°). Seguono Millroy, Moulin e Soucek, ma i primi due sono costretti a rientrare ai box dopo un contatto al secondo giro che provoca danni importanti alle loro vetture: la Lamborghini si ritira, mentre la McLaren è costretta a fermarsi una seconda volta.

All’ottavo giro Federico Leo finisce nella ghiaia a Lesmo 2 e deve essere schierata la safety-car fino alla fine del decimo giro. Dietro Beretta seguono Bonanomi, Kodrić, Soucek, Leitch, Hites, Dinan, Scholze, Moller (che riceve un’ammonizione per gli standard di guida) e Moss. Kodrić, in gran forma, prende il secondo posto su Bonanomi al 12° giro. Dal 15° giro iniziano i cambi pilota: Bonanomi, Al Zubair e Hites si fermano per primi, seguiti da Beretta che si ferma poco dopo.

Dopo tutte le soste, Simioni conduce con un vantaggio di 3,7 secondi su Guidetti, 7 su Crestani, 11 su Schandorff in testa a un gruppo che comprende Al Zubair, Cooke, Osborne e Tweraser. Poco dopo, Schandorff prende il terzo posto da Crestani. In testa Simioni mantiene il suo vantaggio fino alla fine, che oscilla tra i 2 e i 3 secondi davanti a Guidetti, portando così a casa la vittoria della Race 1 di Sabato.

Per la Gara 2 di domenica, invece, è la pioggia a mescolare le carte in tavola: la partenza è da subito sotto scrosci torrenziali, con Al Faisal (Lechner Racing Porsche), Crestani (Rinaldi Racing Ferrari). Schandorff (VSR Lambo), Guidetti (Honda Reno Racing) ed Altoé (VSR Lambo) decisi a non schierarsi per montare subito le gomme rain. Così facendo Crestani è riuscito a conquistare la testa della corsa… che dopo alcuni giri lascia di nuovo gli appassionati con il fiato sospeso per l’entrata in pista della safety car, dovuta per l’incidente della Lamborghini di Leipert Motorsport.

La gara riprende al 22esimo giro ma fino alla fine non avvengono grandi cambiamenti in classifica, con la coppia Benja Hites – Fabrizio Crestani sul gradino più alto del podio per un ritorno davvero al top per il team Rinaldi Racing Ferrari: il cileno era alla sua prima apparizione nella serie mentre l’italiano ottiene il record di tre vittorie consecutive con tre diversi marchi automobilistici nel round di Monza. Andy Soucek e Al Faisal Al Zubair sono arrivati ​​secondi con la Porsche del Lechner Racing, davanti ai leader del campionato Michele Beretta-Frederik Schandorff con la VSR Lamborghini.

TESTO E FOTO PER GENTILE CONCESSIONE DI LUCA CLERICI

Articoli più letti
RUOTE IN RETE