Porsche lavora per mettere a punto la Porsche 919 Hybrid

Tanto lavoro ed un gran fermento attorno alla Porsche 919 Hybrid che quest’anno si annuncia più affidabile e pronta per vincere

Il Team Posche ha appena concluso la seconda sessione di test per sviluppare la sua Porsche 919 Hybrid che parteciperà al Campionato Mondiale Endurance (WEC) del 2015. Al Bahrain International Circuit sono stati percorsi oltre 5.000 km da cinque dei nove piloti che compongono i tre equipaggi per il 2015. Si sono alternati alla guida in questi test Romain Dumas, Brendon Hartley, Nico Hülkenberg, Marc Lieb e Mark Webber.

Tanto lavoro è stato messo a punto per lo sviluppo degli pneumatici Michelin e per migliorare l’aerodinamica della vettura. Sono stati inoltre tanti i chilometri percorsi per testare l’effettiva affidabilità della vettura che si è dimostrata solida in tutte le componenti. Il lavoro fatto è stato tanto, ma ancora ci sono molti particolari da sistemare. Tutti i piloti, comunque, concordano sul fato che la Porsche 919 Hybrid 2015 sia più maneggevole rispetto alla versione del 2014.

La squadra, che ha riavuto tra le sue fila Mark Webber, protagonista di un grave incidente a fine 2014, è ora composta da un equipaggio in più rispetto allo scorso anno e sono tanti anche i nuovi tecnici ed ingegneri che stanno prendendo parte al progetto per la stagione WEC 2015. Ora non resta che aspettare l’omologazione della vettura a fine febbraio e cominciare la stagione nel migliore dei modi ad aprile con la 6 ore di Silverstone.

TAGS:
ARTICOLI CORRELATI