8.500 pneumatici recuperati dai fondali marini italiani

I fondali marini italiani pullulano di vecchi pneumatici e copertoni solitamente utilizzati come parabordi dalle imbarcazioni che solcano i mari. L'operazione Pfu Zero sulle coste italiani ne ha recuperati ben 8.500.

C’è un’usanza molto diffusa di cui non proprio tutti sono a conoscenza. Si tratta della consolidata abitudine di sfruttare vecchi copertoni d’auto – inutili ormai per essere impiegati per il ruolo per il quale sono stati costruiti – ma ancora buonissimi per la nuova vita da “parabordi” sia per le imbarcazioni che per i moli. Finita anche questa “professione” di ripiego, le gomme vengono smaltite nel peggiore dei modi, quasi sempre gettate in mare. La conseguenza è facilmente spiegabile e vede tonnellate di pneumatici che ogni anno finiscono sui fondali dei mari italiani, creando un gravissimo fenomeno d’inquinamento.

Per fortuna all’opera ci sono anche i ragazzi che hanno dato vita a “Pfu Zero sulle coste italiane” – un programma di raccolta dal fondo del mare dei pneumatici usati o abbandonati. Un’iniziativa capace di sfornare numeri davvero importanti nel campo ambientale, gestita dal consorzio nazionale EcoTyre e MareVivo con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente e Federparchi-Europarc e la collaborazione, dovuta, della Guardia Costiera.

6 Foto

L’operazione fondali puliti, è chiaro, non può essere diffusa su tutte le coste italiane e quest’anno è stato il turno di 6 aree, ma i frutti raccolti sono in ogni casi innegabili. In ogni porto in cui si è lavorato per eliminare gomme, le soddisfazioni non sono mancate, accompagnate dal logico sconforto di doversi far carico di un gravissimo problema ambientale. La squadra di sub all’opera si è quindi resa protagonista del recupero di ben 1.500 Kg di gomme a Gaeta, 600 Kg a Porto Venere e a Messina, 400 a Trani e 100 Kg sull’isola dell’Asinara. Record positivo per Marina di Ravenna, dalla cui fondale è emerso solo un pneumatico.

Di fatto, volendo continuare a snocciolare numeri su quest’imponente operazione abbiamo a che fare con il recupero di oltre 8.500 pneumatici spalmati su 40 interventi e di oltre 3.200 Kg di
gomme avviate alla fase di riciclo. Numeri che non nascondono la soddisfazione dei sostenitori di “Pfu Zero sulle coste italiane” e che ci regalano un pizzico di ottimismo per un futuro più
ecologicamente compatibile.

- Autore Article URL: https://www.infomotori.com/auto/8-500-pneumatici-recuperati-dai-fondali-marini-italiani_180713/

Annunci Privati
Vuoi vendere la tua Auto?

Inserisci il tuo annuncio

Gratis