Ecorally 2013 San Marino – Città del Vaticano, bene Infomotori.com con Peugeot 3008 Hybrid4

Si sono conclusi a Roma, l’8° Ecorally San Marino – Città del Vaticano ed il 5° Ecorally Press, Rally ecologico di regolarità per giornalisti, competizioni di regolarità su strada dedicate alla mobilità ecologica. Presente anche Infomotori.com a bordo di una Peugeot 3008 Hybrid con il team più giovane e simpatico!!

Dopo due giorni di gara, 520 chilometri suddivisi in 2 tappe, 4 prove segrete a velocità costante rilevate con fotocellula e 23 pressostati di rilevamento del tempo si è concluso l’8° Ecorally San Marino – Città del Vaticano. Sono 45 i veicoli che hanno raggiunto Piazza San Pietro per assistere all’Angelus di Papa Francesco, portando un messaggio di sostenibilità a favore della tutela dell’ambiente, dopo la speciale benedizione ricevuta durante la prima giornata di gara ad Assisi nel piazzale della Basilica Inferiore di San Francesco dal delegato del Custode del Sacro Convento, che è sceso tra auto e concorrenti in gara. Tutte le auto partecipanti sono vetture di utilizzo comune, quotidiano, a dimostrazione del fatto che è già possibile muoversi ogni giorno inquinando sempre di meno. Non un’unica soluzione proposta ma tante, tutte quelle rese possibili dalle attuali tecnologie (GPL, metano, idrometano, ibride, biodiesel) – in maniera tale da andare a proporre un mix di soluzioni necessarie a fronteggiare le attuali problematiche energetiche e ambientali.

Il via all’Ecorally è avvenuto il sabato mattina alle ore 08:01, con gli equipaggi partiti a distanza di un minuto l’uno dall’altro. In un percorso evocativo (“Sulle orme di Francesco” il suo nome) hanno poi proseguito per Villa Verucchio (RN), nei pressi del Convento francescano dei Frati Minori, San Leo (RN) in ricordo del dono del monte della Verna, Pieve Santo Stefano (AR) e il convento di Cerbaiolo, La Verna – Santuario (AR), Arezzo, Gubbio, luogo dell’incontro con Fratello Lupo e Assisi, centro mondiale del francescanesimo, fino a Civita Castellana, dove è terminata la prima giornata della manifestazione. Domenica mattina gli equipaggi si sono infine diretti verso Roma, con tappa finale in Piazza San Pietro, per assistere all’Angelus.

La classifica. Per l’8° Ecorally, primo posto a Massimo Liverani e Valeria Strada, Ecomotori Racing Team, su Abarth 500 a metano, secondi Nicola Ventura e Monica Porta di Ecomotori.net su Abarth 500 a GPL, terzi classificati Stefano Pezzi e Valentino Muccini, scuderia Regolaristi Sammarinesi a bordo di Fiat Bravo a metano. Il 5° Ecorally Press vede sul podio più alto ancora Nicola Ventura e Monica Porta, seguiti da Paolo Benevolo e Fabrizio Giamminuti, Automobile Club d’Italia, su Toyota Auris Hybrid del Centro di Guida Sicura ACI-Sara di Vallelunga, terzi Roberto Chiodi e Oliviero Beha su Renault R4 a GPL, trasformata a gas in collaborazione con Punto Gas, impianto BRC. L’appuntamento con l’edizione 2014 è previsto per maggio.

Dei 41 conconcorrenti, oltre la metà erano giornalisti che hanno partecipato alla speciale classifica EcoRally Press dove i giornalisti oltre a far foto e prendere appunti dovevano pure cercare di partire ed arrivare nei punti di controllo nel minuto concordato e passare i pressostati al secondo concordato… Una bella esperienza per tutti gli amici della stampa che si sono divertiti lungo i 520 chilometri di strade incantevoli e ricche di curve come ben sanno gli amanti della Toscana e dell’Umbria. In più San Francesco amava gli ultimi e quindi andava sempre per paesini sperduti piuttosto che grandi centri urbani, con le eccezioni di Arezzo che è stata una delle tappe più belle e vissute dalla nostra stessa Peugeot 3008 Hybrid4 che ha reso rilassante il pur impegnativo tragitto per il nostro equipaggio composto non solo dai fondatori di Infomotori.com Ivana Gabriella Cenci e Carlo Valente ma anche dai due talenti in erba Carlotta (9 anni) e Carlo Alberto (7 da compiere) che hanno dato il loro contributo con i tempi e le mappe apprezzando la abitabilità e lo splendido tetto panoramico, ringraziando anche il fatto che i due motori elettrici della ibrida a gasolio francese fungono anche da trazione integrale rendendo la guida sulle nervose strade toscano-umbro più morbide.

A differenza dei nostri “rivali” che viaggiavano super leggeri noi abbiamo sfruttato tutti i litri del buon bagagliaio della Peugeot 3008 Hybrid4. Se aggiungete che eravamo alla nostra prima esperienza di gara di regolarità, privi di cronografi e che abbiamo pure saltato la verifica tecnica in cui i commissari tecnici spiegavamo come funzionavamo le prove abbiamo raggiunto un risultato quasi “miracoloso” e sicuramente abbiamo fatto sorridere anche San Francesco!
Arrivare noni su 21 vetture dell’Ecorally, dietro ad esperti del settore con la coppia vincitrice Ventura Porta che ha pure vinto il mondiale ci pare un’ottima performance e sicuramente siamo stati l’equipaggio che ha riso di più (e mangiato più patatine e caramelle di tutti!). Ci fa piacere ricordare che la mitica “papamobile” Renault R4 trasformata a GPL di Chiodi-Beha di Rai3 è arrivata terza all’EcoRally Press.
La Peugeot 3008 Hybrid4 dell’Infomotori Team è inoltre stata la prima delle quattro presenti a dimostrazione dell’impegno comunque messo per fare bella figura e provare per bene la vettura con cui non abbiamo solo fatto i 520 km da San Marino al Vaticano, ma anche la tappa di avvicinamento Vicenza – San Marino e lo stesso rientro il giorno successivo da Roma a Vicenza con l’equipaggio bello fresco, divertito, contento e soddisfatto con Carlo Alberto e Carlotta che si sono portati a casa pure una bella Coppa data a loro dai bravi organizzatori per la loro simpatia e determinazione!

Non ci resta che attendere la prossima edizione per mettere a frutto l’esperienza raccolta in questi due intensi giorni dove ecologia ed economia sono stati apprezzati da migliaia di persone che hanno potuto toccare con mano ad Assisi, Arezzo e Roma come vi siano già molte vetture a metano, gpl, ibride a benzina e gasolio, ibride plug-in che fanno risparmiare senza nulla togliere al piacere di guida. Vedere una colonna ecologica di oltre 50 vetture, con quelle dello staff, è davvero un bello spettacolo e magari il prossimo anno potremo stupire gli avversari con una vettura davvero innovativa che sta spopolando in tutto il mondo, Italia esclusa!

ARTICOLI CORRELATI