USATA
cerca auto nuove
NUOVA

A Napoli arrivano le multe dei bambini con i Post-it

Un gruppo di bambini della scuola elementare Ferdinando Russo, guidato da un rappresentante della Polizia Municipale e da alcuni insegnanti, ha emesso delle multe scritte su dei post-it colorati a tutte quelle auto in sosta su marciapiedi

Se è vero che i bambini sono la voce dell’innocenza, lo è altrettanto il fatto che le loro verità sono un monito per gli adulti, spesso distratti da altri meccanismi sociali. Da Napoli arriva un altro esempio di come, a volte, siano i più piccoli a muovere le nostre coscienze, questa volta con le “multe morali”.

Post-it come multe: l’iniziativa dei bambini di Napoli

Il consigliere regionale di Verdi, Francesco Emilio Borrelli, attraverso i propri profili social, ha fatto emergere un’iniziativa davvero originale. I bambini del quartiere napoletano di Pianura hanno dato vita ad un’iniziativa atta ad ammonire quegli automobilisti incivili che parcheggiano in modo improprio, quello delle “multe morali”.

In altre parole, un gruppo di bambini della scuola elementare Ferdinando Russo, guidato da un rappresentante della Polizia Municipale e da alcuni insegnanti, ha percorso su e giù la strada, che conta un gran numero di vetture in divieto di sosta, emettendo delle multe scritte su dei post-it colorati, a tutte quelle auto in sosta su marciapiedi, in doppia fila e in prossimità delle rampe per gli invalidi.

È davvero una bellissima iniziativa che oltre a mortificare gli incivili serve ad educare i bambini alla civiltà e alla legalità. Un modello da esportare su tutto il territorio – sottolinea Borrelli -. Queste notizie fanno ben sperare per il futuro, c’è ancora chi indirizza i più giovani verso una strada giusta, rendendoli cittadini esemplari, invece di portarli verso l’illegalità e la criminalità, spingendoli a divenire membri delle baby-gang“.

RUOTE IN RETE