Alfa Romeo Brera 2.4 JTDm 20V– Long Test

La prova col 200 cavalli a gasolio… Finalmente è giunto il momento di premere quel tasto “Engine”! A bordo la comodità è elevata, l’assetto sportivo si incontra subito sia nell’altezza da terra dei sedili che nella loro conformazione: comodi, ergonomici e fascianti, rendono la guida un piacere unico. La strumentazione è di facile utilizzo, forse […]

La prova col 200 cavalli a gasolio… Finalmente è giunto il momento di premere quel tasto “Engine”! A bordo la comodità è elevata, l’assetto sportivo si incontra subito sia nell’altezza da terra dei sedili che nella loro conformazione: comodi, ergonomici e fascianti, rendono la guida un piacere unico. La strumentazione è di facile utilizzo, forse ci si aspetterebbe qualcosina di più dal volante multifunzione, un po’ troppo scarno, ma comunque funzionale e dal navigatore non proprio immediato, ma quest’ultimo è un problema che abbiamo riscontrato in praticamente tutte le vetture. Splendido lo sky window, dona luminosità essenziale all’abitacolo, oltre che un tocco magistrale alla linea esterna. Il cambio è sportivo, dagli innesti immediati e precisi, un gusto quando si aumenta il ritmo. Le sospensioni sono a quadrilatero alto e Multilink, uno schema in grado di offrire eccellenti prestazioni dinamiche, garantendo comunque elevati standard di comfort, standard che abbiamo avuto il piacere di testare in tracciati anche piuttosto lunghi (più di 300 km senza soste. Risultato? Nessun fastidio a zona lombare e cervicale). Dal punto di vista dell’impianto frenante, Alfa Brera dispone di un sistema servoassistito costituito da due circuiti indipendenti incrociati, in grado di dimostrarsi molto efficace con frenate pronte in spazi d’arresto decisamente ridotti.
Lo sterzo è pronto e reattivo ad ogni sollecitazione. Nell’inserimento in curva è precisa e colpisce positivamente anche il suo comportamento nel misto veloce: divertente, fluida ma nervosa al punto giusto, con questo turbo diesel 2.387cc Alfa Brera soddisfa il guidatore più esigente. Rollio minimo, rigidità equilibrata, comfort di guida ai massimi livelli, la creatura del biscione non delude le aspettative che, ammettiamolo, non erano poche. L’abbiamo strigliata per bene in percorsi di ogni genere, non risparmiandole faticosi tornanti e ciottolati dei centri storici, così come statali in piena ora di punta o desolate autostrade notturne: il cuore Alfa ha sempre ragione, ma attenzione è capace di passioni vere, perciò il piede dev’essere sempre morbido sull’acceleratore, a meno che non si voglia passare qualche momento d’intensa passione…
Un prezzo ragionevole Alfa Brera 2.4 JTDm 20V Sky Window viene venduta a 39.800 euro, un prezzo senza dubbio ragionevole, ma non ascoltate il nostro giudizio ad occhi chiusi, saliteci, provatela e capirete quanto possano essere ben spesi questi euro.

ARTICOLI CORRELATI