Apple e auto a guida autonoma: arriva una nuova tecnologia

La nuova tecnologia creata dagli scienziati di Apple è VoxelNet, un software capace di rilevare pedoni e ciclisti, sviluppato per la guida autonoma. Al momento i test sono stati effettuati solo al computer.

Guida autonoma, si o no? È il quesito che si pongono gli appassionati dell’automotive, se sia il caso di lasciare a una macchina il compito (e il piacere!) di guidare. Il colosso della tecnologia Apple ha già le idee chiare ed è per questo che ha creato VoxelNet, un software per il rilevamento di pedoni e ciclisti che consentirebbe finalmente alla guida autonoma di spiccare il volo.

La nuova tecnologia sviluppata dai due scienziati Yin Zhou e Oncel Tuzel consiste nella possibilità di rilevare gli oggetti come nuvole di punti 3D. In confronto agli altri sistemi esistenti, questo tipo di software utilizzerebbe un minor numero di sensori, senza contare sull’aiuto di telecamere e appoggiandosi solo ai dati registrati. I sensori Lidar hanno prodotto risultati “altamente incoraggianti” nei test effettuati al computer. Per il momento, quindi, non sono ancora iniziate le sperimentazioni su strada.

VoxelNet fa parte del progetto “Titan”, che in origine prevedeva come obiettivo finale la creazione di una “Apple car” elettrica e a guida autonoma entro il 2020. Perfino la società di Cupertino si è accorta che la realizzazione della vettura era troppo ambiziosa e ha deciso di ridimensionare il progetto concentrandosi sul software.

Le autorità della California hanno dato il via libera alle sperimentazioni della nuova tecnologia all’inizio del 2017 e Apple si sta impegnando per alzare il livello di competizione nella corsa alla guida autonoma. Le premesse per la buona riuscita del progetto ci sono tutte!

TAGS:
ARTICOLI CORRELATI