USATA
cerca auto nuove
NUOVA

Athena da GoPro a Segway protagonista della mobilità

L'Italia vanta eccellenze che ci invidia tutto il mondo, specialmente nella filiera automotive. Ricordiamo infatti che Athena ha una lunga e solida storia alle spalle: fondata nel 1973 come industria meccanica specializzata in guarnizioni, in seguito si è specializzata in ricambi per auto e moto fino a realizzare cilindri, pistoni e centraline

L’Italia vanta autentica eccellenze, spesso delle multinazionali tascabili che mantengono il DNA italiano al pari della produzione locale, ma aprendo la propria azione in tutto il
mondo. Fra i molti esempi ci piace raccontarvi la storia del successo di Athena, di cui probabilmente pochi conoscono il nome anche se magari sulla loro auto o moto si trovano
dei loro componenti. Dal 1973 ne ha fatta di strada tanto da chiudere il 2019 con un fatturato di quasi 130 milioni di euro, 748 dipendenti (la maggioranza in Italia) e ben 10 sedi sparse nel mondo.
Athena vi ricorda forse più la Dea greca della Sapienza e delle Arti – ma lo è anche della Guerra – mentre certamente se vi diciamo GoPro e Segway, artefici della rivoluzione dei
video digitali estremi e della mobilità urbana, sapete di cosa parliamo ma sicuramente non sapete che si sono diffusi in Italia grazie alla sapiente ed efficace distribuzione di Athena.

Per conoscere meglio questa dinamica realtà – che ha sede principale ad Alonte, in provincia di Vicenza e dalla quale non si è mai spostata – abbiamo incontrato Michele
Mancassola, 35 anni nonchè terzogenito di Gianni Mancassola, fondatore e attuale Presidente del Gruppo Athena. Dopo essersi laureato in Economia e Commercio, Michele entra in azienda nel 2007 e a partire dal 2009 segue la divisione Athena Evolution (oggi Sportech) dell’azienda, della quale oggi è il General Manager.
Athena Sportech si occupa della distribuzione nel Sud Europa di brand a forte contenuto di innovazione e appeal, che soddisfano le passioni del consumatore nello sport, tecnologia e tempo libero. Michele Mancassola inoltre ha ricoperto la funzione di Marketing Manager dal 2014 al 2016 , è membro del Consiglio Direttivo e Direttore commerciale Italia della divisione Moto. Insomma la persona giusta per raccogliere importanti stimoli.

Ecco il contenuto della nostra videointervista a Michele Mancassola, che ci ha raccontato come ha trasformato questo periodo particolare di emergenza Coronavirus in opportunità di sviluppo e business:

1) Come avete affrontato questo periodo particolare legato alla crisi causata dal Coronavirus?

Grazie alla nostra visione internazionale ed alle relazioni dirette con i maggiori mercati mondiali ci siamo subito resi conto della straordinarietà della situazione ed abbiamo fin da febbraio preso tutta una serie di iniziative per tutelare per prima cosa la salute dei nostri collaboratori cercando ed acquistando i presidi medici divenuti famosi per difendersi da questa pandemia: mascherine, sanificatori, abbigliamento e predisposizione smart working, specialmente per i reparti non legati a produzione e magazzino. Questa reattività ci ha permesso di affrontare al meglio la situazione che certamente resta pesante per tutti ed ovviamente anche per Athena.

2) 50 giorni di lockdown. Un tempo prezioso a disposizione che molti imprenditori hanno utilizzato per elaborare nuove strategie. A voi cosa è venuto in mente?

Molte cose in verità, soprattutto sul versante dell’ottimizzazione. Avendo bloccato tutti i voli e gli spostamenti abbiamo avuto il tempo per rallentare e ragionare sui nostri progetti e sulle loro evoluzioni, in particolare nella mia divisione molto legata alla mobilità urbana. I consumi “freddati” per 60 giorni non fanno certo piacere ad un distributore come noi, ma sia per natura ottimisti e confidiamo di poter recuperare il tempo perduto. Anche se la ripresa dei mercati mondiali dopo il lock down sarà una bella sfida, l’aver scelto una linea di prodotti ad alto valore qualitativo e tecnologico ci aiuterà nell’impresa.

3) Dopo il Lockdown dovuto al Covid, la mobilità non sarà più la stessa. Idealmente lei come risolverebbe gli spostamenti urbani ed extraurbani?

Come detto da numerosi esperti, nulla sarà come prima e la necessità del distanziamento preventivo porta i mezzi pubblici a non esser più sufficienti a spostare milioni di pendolari al giorno: pensiamo a città come a Milano ma anche a Roma ed i capoluoghi di Regione dove il trasporto privato assumerà un ruolo importante. Con la mobilità condivisa nascerà il bisogno di essere indipendenti per l’ultimo miglio o forse anche per gli ultimi 5/10 chilometri. Di sicuro il progetto del Centro di Milano con grande spazio riservato alle piste ciclabili rivoluzionerà la mobilità in tempi davvero brevissimi.

4) Dalle biciclette ai trasporti pubblici, quale ruolo avrà secondo lei in futuro la mobilità elettrificata?

Tutto quello che consente di muoversi in autonomia e salvaguardando l’ambiente sarà sempre più prezioso nonchè sostenuto, come conferma lo stesso ecobonus. Il trasporto pubblico compresso dai limiti della capacità (da metà ad un terzo a secondo dei casi) offre nuovi spazi alle auto per le distanze di un certo rilievo e per i centri urbani le due ruote diventano protagoniste, al pari dei monopattini.

5) Il Ministro dei Trasporti vi ha riconosciuto un ruolo importante parlando di ecobonus dicendo che l’aiuto fino a 500 euro sarà dato per acquistare una bicicletta, un monopattino o un Segway! La stessa cosa che avviene per Jacuzzi o Jeep dove i marchi diventano il riferimento per vasche idromassaggio o fuoristrada…

Certo il ruolo di Segway è molto importante ed il suo passaggio ad una nuova proprietà cinese che ha comprato il marchio statunitense e aperto una sede europea in Olanda, ha
dato una positiva scossa al mercato che ora offre la gamma di prodotti adatti alla mobilità urbana.

6) Siete stati fortunati quindi?

Certo la fortuna aiuta sempre, ma da sola non porta lontano se non vi è visione, esperienza ed intraprendenza. Come nel 2008 abbiamo capito che GoPro avrebbe rivoluzionato un mercato anche se il prodotto andava ancora affinato, così con Segway il nostro interesse è nato ben prima del 2016 ma solo con la nuova gamma e proprietà vi sono state le condizioni per investire e decidere di distribuirli nella nostra zona di interesse; quattro anni dopo la nostra lungimiranza è stata premiata ed ovviamente la fortuna aiuta coloro che si trovano al posto giusto, al momento giusto col prodotto giusto!

7) Come si pone Athena rispetto alla salvaguardia ambientale?

Athena è molto attenta al tema della salvaguardia ambientale: abbiamo elettrificato la nostra sede nel 2007, tanto che oggi il nostro stabilimento di Alonte produce un Megawatt
di energia elettrica attraverso i suoi pannelli solari. Ovviamente anche i prodotti che produciamo o distribuiamo sono fatti per una più attenta coscienza ambientale!

8) Dove si possono trovare i vostri prodotti?

Il canale più forte resta il Consumer Electronic, con tutte le grandi catene che i lettori conoscono, dove GoPro , Segway ed i nostri numerosi prodotti trovano spazio, ed
ovviamente anche su Amazon. Mi spiace che non siamo ancora riusciti a convincere la distribuzione bici-moto ma forse dopo il Coronavirus qualcosa cambierà…

9) Bici e moto sicuramente ma i vostri Segway potrebbero interessare anche le quattro ruote diventando il jolly da lasciare in bagagliaio ed utilizzare per gli ultimi 5/10 chilometri in città dove il parcheggio sarebbe complicato ed i mezzi pubblici poco appetibili come già ricordato

Questa potrebbe ora diventare una interessante opportunità!

10) Il prossimo viaggio che farà, sarà un viaggio diverso: ci sarà l’obbligo di mantenere le distanze tra le persone anche nelle spiagge e nei luoghi di cultura ed alberghi e ristoranti dovranno sottostare a norme molto restrittive. Dove le piacerebbe andare? E con quale mezzo?

A livello di vacanze e tempo libero la mia prima meta sarà sicuramente la montagna, le Dolomiti, una bella via ferrata e tanta bicicletta per scaricare l’energia accumulata in
questo periodo.

11) Bici elettrica o mountain bike tradizionale?

Ho talmente tanta voglia di “scaricarmi” che voglio pedalare con l’energia che ho ben mantenuto grazie agli allenamenti in casa!

Grazie mille e speriamo presto di incontrarti magari facendo un giro in Segway per la città!

Volentieri!

Sponsor

SEAT Tarraco
SEAT Tarraco
OFFERTA Tua da 299€ al mese, TAN 3,99% - TAEG 4,81%.

Sponsor

Nuova SEAT Ateca
Nuova SEAT Ateca
OFFERTA Tua da 19.900€.

Sponsor

SEAT Arona
SEAT Arona
OFFERTA Dopo un mese, puoi restituirla quando vuoi. Senza impegno.

Sponsor

DasWelt Auto Volkswagen
DasWelt Auto Volkswagen
OFFERTA Golf 1.6 TDI Business del 2019 con 27.000km è tua con Progetto Valore Volkswagen. Tua in 35 rate da 129 euro al mese. TAN 5,99% TAEG 7,65%. Alle prime tre rate ci pensiamo noi.
Articoli più letti
RUOTE IN RETE