Audi A4 Avant – Test Drive

Provata a Ibiza la nuova familiare tedesca, rivale di BMW Serie 3 Touring e Mercedes Classe C Station Wagon

Audi A4 Avant – Test Drive – Primo contatto con Audi nuova A4 Avant nella rinomata e modaiola isola di Ibiza. Il tempo variabile non ha pregiudicato l’avvenimento: minacciosi nuvolosi si sono alternati a schiarite, la temperatura è rimasta prossima ai 20 gradi. A disposizione dei giornalisti tanti specialisti in grado di svelare i segreti di un modello che intende abbinare senza conflitti comfort di marcia e guida dinamica. Spazio e dinamismo La nuova A4 Avant misura 4,70 metri: quasi 12 centimetri in più rispetto al modello precedente. Il passo aumenta di ben 17.80 centimetri il che permette una migliore abitabilità soprattutto a vantaggio degli ospiti dei posti posteriori. La carrozzeria acquista maggiore rigidità e sicurezza rispetto al modello precedente, a fronte però di una riduzione di peso di circa il 10%. Il design è sinuoso e filante, i volumi fanno sfoggio di una certa originalità rispetto all’Audi A6 Avant nonostante il forte family feeling. La linea tornado è la caratteristica principale nella fiancata ed esprime la dinamicità e la potenza della macchina. L’ airflow laterale ha il suo naturale proseguo nella parte posteriore a spalle larghe e lunotto tipicamente inclinato parzialmente coperto dallo spoiler. Gestione intelligente del bagaglio grazie a fascie elastiche in grado di scorrere lungo il vano e di suddividere gli spazi o di fermare e fissare i bagagli. Inoltre il piano di appoggio può essere tolto, girato ed utilizzato come un grande vassoio facilmente reinseribile nel bagagliaio. La cappelliera è facilmente riavvolgibile grazie ad un tocco dal basso verso l’alto nella linguetta finale. Maniaci della sicurezza Airbag autoadattativi, pretensionatori con limitatori della forza di ritenuta attivabili e riconoscimento della posizione dei sedili anteriori fanno la parte del leone sul fronte sicurezza, ponendo la nuova Audi A4 Avant ai vertici del segmento. Sicurezza data anche dall’ Audi drive select che permette al guidatore di selezionare un setup di assetto tra comfort, dynamic, auto oppure individual. Queste regolazioni influiscono sulle variabili di sterzo, cambio e mappatura motore. L’Audi parking sistem posteriore invece permette, inserendo la retromarcia, di visualizzare sul display LCD da 6,5″ le immagini degli ostacoli dietro l’autovettura ripresi dalla telecamera posta sopra la targa. Di serie il freno di stazionamento elettromeccanico.

ARTICOLI CORRELATI