USATA
cerca auto nuove
NUOVA

Autotorino: 80 posizioni aperte, cercasi project managers e neo-laureati

Nel 2021 il Gruppo Autotorino punta al consolidamento della propria realtà investendo in un nuovo capitale umano, al fine di coprire le 80 posizioni lavorative ancora aperte

Il 2020 è stato senz’altro un anno molto difficile per il settore automotive, segnato non solo da un calo generale del fatturato della maggior parte delle aziende a livello internazionale ma anche da tanta incertezza per il futuro a livello di personale disponibile per continuare quanto costruito negli anni. In questo scenario il Gruppo Autotorino ha fatto del proprio meglio per assorbire gli effetti della pandemia da Coronavirus, garantendo i livelli occupazionali nelle sue svariate sedi e utilizzando le restrizioni imposte dal Governo italiano per diverse innovazioni di processo.

A un anno di distanza l’obiettivo è quello di consolidare gli sforzi messi in campo, che hanno comunque permesso contenere gli effetti della pandemia con solo un -10% di fatturato rispetto al valore medio del -22% (di volumi) registrato dal mercato italiano, con ben 45.383 vetture vendute per un giro di affari di 1,1 miliardi di Euro. La modalità per concretizzare tutto ciò? Investire sul capitale umano e quindi sull’assunzione di nuove professionalità per essere in linea con le richieste del settore.

In questo momento, infatti, ci sono circa 80 posizioni aperte per entrare a far parte del Gruppo Autotorino nei più svariati ambiti di tipo lavorativo: dall’area tecnica e del post-vendita a quella relativa ai servizi finanziari e assicurativi, passando per il digital marketing senza dimenticare il project management, dove esistono anche opportunità per neo-laureati in ingegneria gestionale, per sviluppatori di business intelligence e per esperti in data governance.

Le nuove figure che entreranno nella grande famiglia del Gruppo Autotorino saranno inserite nella Sales Academy, dove potranno maturare esperienza nel settore automotive e conseguire diversi livelli di certificazione aziendale di tipo consulenziale. Lo stesso percorso, nel 2020, aveva sviluppato 1.047 ore di formazione, delle quali il 45% come attività di tutoraggio, e certificato 7.128 moduli formativi conclusi con successo nella relativa piattaforma di e-learning.

Le persone e la loro professionalità sono al centro della nostra attenzione – ha affermato Luca Genini, Responsabile HR del Gruppo AutotorinoSono il motore della nostra squadra e ci impegniamo perché possano realizzarsi nel lavoro che svolgono. La prospettiva che adottiamo è quella del cambiamento continuo, infatti l’innovazione è ciò che ci rende competitivi. Per questo lo sviluppo di nuovi processi e canali di contatto, la formazione dei collaboratori e la ricerca di professionalità ben specifiche vanno di pari passo: digitale sì, ma con un pervasivo tocco umano”.

 

Ecobonus incentivi auto Autotorino

Articoli più letti
RUOTE IN RETE