Autovelox fa registrare quasi 60.000 multe in 14 giorni

Un Autovelox posto a Pieve di Teco, comune ligure in provincia di Imperia, ha fatto registrare 58,568 infrazioni in soli 14 giorni: la notizia ha fatto il giro del mondo in poche ore

La Woodstock delle multe. Ovvero un luogo insospettabile che ha dato vita ad un evento unico che -per chi le multe le ha prese- verrà ricordato per sempre. Quanto successo nella Frazione di Acquetico, nel comune di Pieve di Teco in Provincia di Imperia, fa sorridere e pensare al tempo stesso.

L’idea dell’amministrazione comunale non ha niente di rivoluzionario in sé: piazzare un autovelox (in via Torino, civico 7, di fronte alla chiesa) per chi corre tra le vie di un classico paesino di campagna. Ciò che ha dell’incredibile è il risultato raggiunto. In due settimane dall’attivazione infatti, l’autovelox ha catturato 58.568 veicoli in flagrante sopra i 50Km per una media di 4.159 sanzioni al giorno. 

Di queste quasi 60.000 multe, 187 sono scattate per un eccesso di velocità superiore ai 90Km/h, come indica la tabella che trovate in calce. La notizia ha fatto un curioso giro del mondo fino ad essere ripresa dalle più note testate motoristiche internazionali, nemmeno si trattasse di una rocambolesca fuga a bordo di sgargianti fuoriserie negli Emirati Arabi.

Ma quanti soldi ha incassato Pieve di Teco?

E soprattutto, come mai da un paesino da 1.346 abitanti passano ogni giorno 4.159 veicoli sopra i 50Km/h? Purtroppo l’autovelox non considera le auto transitate in regola con i limiti imposti dalla circolazione, altrimenti avremmo potuto conoscere la percentuale di trasgressori.

Ad ogni modo, tutto considerato, il Comune ha di che festeggiare: una multa per eccesso di velocità tra le più normali, ovvero quando il limite è superato per più di 10Km/h e meno di 40Km/h, prevede sanzioni da un minimo di 168€ ad un massimo di 674€.

Poniamo caso, con una stima a ribasso, che con ogni multa incassata il comune ricavi 200€ e che, delle quasi 60.000 contravvenzioni, ne vengano effettivamente pagate 40.000. In queste due settimane il Comune di Pieve di Teco avrebbe incassato 8 milioni di euro. In due settimane. Con un’altra settimana a ritmi simili, la squadra calcistica di Acquetico potrebbe pagare una stagione a Cristiano Ronaldo. 

Le parole del Comune

“Dal 13 al 27 settembre è stato installato un misuratore di velocità nella Frazione di Acquetico in prossimità dell’attraversamento pedonale (di fronte alla chiesa, limite 50 Km/h). In 14 giorni le infrazioni sono state 58568 . In foto potete leggere le velocità massime registrate durante il monitoraggio. Vi invitiamo a prestare attenzione ai km/h e all’ora in cui sono state effettuate.

Di fronte ai dati raccolti l’attuale amministrazione ha cercato di muoversi prima che un eventuale pedone rischi di essere investito da un auto sfrecciante a 135km/h, magari alle 16:19 di un pomeriggio qualunque.
Speriamo che questi misuratori di velocità possano essere un valido deterrente per gli automobilisti e che possano giovare ai cittadini di Acquetico.

Non si vuole far cassa con le multe ma tutelare l’incolumità delle persone e rendere il centro abitato di Acquetico un posto sicuro.”

ARTICOLI CORRELATI
RUOTE IN RETE