USATA
cerca auto nuove
NUOVA

Benzinai verso la chiusura delle stazioni autostradali dal 30 novembre

Con una lettera inviata al Presidente Conte, Faib Confesercenti, Fegica Cisl e Figisc Confcommercio hanno annunciato lo stop dei servizi di rifornimento sulle autostrade italiane dalla fine di novembre

Se la mobilità è ostacolata, non c’è fatturato”, questo è quanto emerge dalla lettera inviata dalle associazioni di categoria a sostegno dei benzinai italiani nei confronti del Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, e della squadra di Governo. Una nota secondo la quale le stazioni di rifornimento autostradali sospenderanno l’attività notturna dal 27 novembre, per poi chiudere definitivamente dal 30 novembre se non viene aperto un tavolo di trattative per ottenere degli aiuti economici che, finora, sono stati promessi ma mai, purtroppo, arrivati ai destinatari.

Benchè ritenuti servizi di prima necessità e, di conseguenza, mantenuti aperti nonostante le attuali restrizioni dovute all’emergenza Coronavirus, i benzinai hanno vissuto sulla propria pelle un vero e proprio “tracollo” dell’erogato, caratterizzato da cali in termini di fatturato superiori al 40% sulla viabilità ordinaria e prossimi al 70% su quella autostradale. Il motivo? Presto detto: le limitazioni introdotte nelle zone rosse e arancioni hanno ridotto drasticamente la mobilità degli italiani, portando alla drammatica situazione che vi stiamo spiegando in quest’articolo.

Benzina auto

Constatato il pressoché azzeramento delle vendite a fronte del mantenimento dei costi fissi, dalla fine della prossima settimana i benzinai non saranno più in grado di garantire l’apertura degli impianti con continuità e regolarità – sottolinea la lettera portata al Governo da Faib Confesercenti, Fegica Cisl e Figisc/Anisa Confcommercio – Se non c’è mobilità, non ci sono erogati e non c’è fatturato. E i gestori non possono rimanere con gli impianti aperti a solo presidio del territorio”.

Grave anche il fatto che i tanto declamati aiuti economici a sostegno di questa categoria di lavoratori non si sono concretizzati: tra questi il “trasferimento” della gestione inerente la riduzione delle royalties da parte dei concessionari autostradali agli affidatari, così come la questione sui “contributi figurativi”, destinati ad essere una semplice panacea per tutti i gestori operanti sulle autostrade italiane.

Sponsor

Nuova SEAT Ateca
Nuova SEAT Ateca
OFFERTA Tua da 19.900€.

Sponsor

SEAT Ibiza a metano
SEAT Ibiza a metano
OFFERTA Tua da 139€ al mese, TAN 4,99% - TAEG 6,50%.

Sponsor

Nuova SEAT Leon
Nuova SEAT Leon
OFFERTA Sportiva. Ibrida. Connessa. Tua da 19.500€.

Sponsor

Nuova SEAT Leon
Nuova SEAT Leon
OFFERTA Sportiva. Ibrida. Connessa. Tua da 19.500€.

Sponsor

SEAT Ibiza a metano
SEAT Ibiza a metano
OFFERTA Tua da 139€ al mese, TAN 4,99% - TAEG 6,50%.

Sponsor

Nuova SEAT Ateca
Nuova SEAT Ateca
OFFERTA Tua da 19.900€.
Articoli più letti
RUOTE IN RETE