BMW i8: nuove luci laser in via di sviluppo

BMW sta studiando nuovi gruppi ottici a laser, al posto di quelli a LED, per la sua supercar ad emissioni e consumi ridotti

BMW i8: laser al posto dei LED
La tecnologia a LED è ormai adottata dalla maggior parte delle case grazie ai suoi bassi consumi energetici.
Ad introdurla per prima fu la Lexus sulla LS 600h per poi venir usata in larga scala da Audi, iniziando con la GT R8. Ma, come tutte le tecnologie, presto fa ad arrivare qualcosa di nuovo che la soppianta.
È il caso di BMW i8: la casa bavarese infatti sta segretamente (ma a questo punto sarebbe il caso di dire “stava”) lavorando con i suoi fornitori a nuovi gruppi ottici a laser.
Questi sarebbero composti da tre diodi laser capaci di generare fasci laser di luce bianco intenso, dall’ampiezza di 10 micron. Alla base c’è una reazione a base di fosforo giallo che si trova in fondo le lenti che viene fatto rimbalzare dai riflettori sulla strada.

I vantaggi delle luci laser
Se le luci a LED avevano il grande vantaggio di abbattere i consumi di energia, quali sono quelli del laser? Innanzitutto, hanno un fabbisogno di energia ancora inferiore ed inoltre hanno una intensità migliaia di volte superiore. Infine, un diodo laser ha dimensioni centinaia di volte ridotte rispetto ad uno a LED.
La supercar a bassissime emissioni di BMW ha presentato questa soluzione al Salone di Francoforte a settembre 2011, così come la concept citycar Audi A2 per i suoi fendinebbia che proiettano, sulla strada immagini di forma triangolare e di colore rosso.
Vedremo quale costruttore produrrà in serie la prima auto con gruppi ottici a laser.

ARTICOLI CORRELATI