BMW Serie 3 Touring 2019: nuovo corso per la wagon tedesca

La nuova BMW Serie 3 Touring debutta al Salone di Ginevra 2019. Ecco caratteristiche tecniche, motori, dotazione e allestimenti della nuova station wagon di Monaco.

La BMW Serie 3 Touring è una delle station wagon più ambite in Italia. Con la variante a quattro porte già in concessionaria, è arrivato il momento di riportarla sul palco, forte di una profonda trasformazione tecnica e di una pennellata in termini stilistici.

La nuova BMW Serie 3 station wagon, come da tradizione, si affianca alla variante berlina senza cambiarne stile e contenuti, ma solamente le dimensioni. Nuove tecnologie improntate a sicurezza e comfort si confermano una presenza fissa anche su questa variante della Serie Tre, a debutto nelle concessionarie italiane nel primo semestre del 2019.

Dalla terza alla quinta

La nuova piattaforma su cui è stata sviluppata la nuova wagon dell’Elica rende l’auto più larga ed alta rispetto alla versione precedente ma, soprattutto, migliora l’abitabilità attraverso un aumento del passo. Nel complesso, infatti, possiamo vedere come l’auto richiami maggiormente la Serie 5.

Inutile dire che il lavoro più visibile sia stato fatto, come impongono i tempi, sulla tecnologia. La Touring sviluppa un complesso bouquet di ADAS sulla falsariga della Serie 3 Berlina: si parte con il pacchetto Active Guard Plus, comprendente controllo della corsia, frenata automatica d’emergenza e cruise control dinamico.

Volendo sperimentare un briciolo di futuro è possibile richiedere l’auto con il Driving Assistant Professional Package che, con tutte le probabilità, verrà santificato da professionisti a caccia di chilometri. L’auto infatti offrirà un livello piuttosto automatizzato del cruise control adativo e altre piccole accortezze per rendere la guida sulle lunghe distanze una formalità.

A bordo della nuova 3 Touring c’è anche un sistema infotainment completamente rivisto ed un assistente vocale implementato per non scoprire il fianco alla concorrenza tedesca. “Hey BMW” riconosce infatti la voce di chi parla e permette di effettuare chiamate, ricercare destinazioni sul navigatore e navigare tra i diversi menù dell’infotainment.

Motori e Versioni

La tradizione motoristica prosegue invariata senza dare eco agli scompensi recentemente partoriti dalle istituzioni attorno al Diesel. A capitanare le vendite della Serie 3 a coda lunga sarà infatti l’eterno 320d, declinato per l’occasione con una potenza di 190CV e, tra le opzioni, trazione integrale xDrive e cambio automatico (normale o sport).

Per il benzina è invece offerto il 330i con 258CV. Dati precisi sulla prossima elettrificazione della vettura non sono ancora stati rilasciati dalla casa, che tuttavia offre una variante Plug-In Hybrid del modello.

La nuova BMW Serie 3 Touring offre i medesimi allestimenti visti sulla berlina. Si parte dalla Base e, passando per Advantage, Business Automatic e Sport Pack si arriva alla più completa Sport. Per il momento quindi non è stata annunciata una versione M Sport o sportiva su base wagon come viene proposto da Audi e Mercedes, anche se con tutte le probabilità BMW porterà delle novità in merito già nel 2020.

ARTICOLI CORRELATI