USATA
cerca auto nuove
NUOVA

Brabham BT 62 R: una hypercar con targa e specchietti

Sono davvero poche le differenze tra la Brabham BT 62 R omologata per uso stradale e quella da pista, in pratica solo quelle necessari per renderla utilizzabile tutti i giorni. Il prezzo dovrebbo superare il milione di euro

Una novità scuote il mondo Brabham: l’azienda, infatti, ha annunciato l’uscita della nuova BT 62 R, versione stradale della sorella pista presentato due anni fa nata per celebrare il 70° anniversario dell’inizio della carriera di Jack Brabham, ex pilota e padre di David Brabham.

Brabham BT 62 R: le caratteristiche

Sono davvero poche le differenze tra la Brabham BT 62 R omologata per uso stradale e quella da pista, in pratica solo quelle necessari per renderla utilizzabile tutti i giorni. In primis l’abitacolo che, ora, può ospitare due persone e con rifiniture di pregio. La guida è a sinistra, ma dalla Casa si sono affrettati precisare che presto arriverà anche la versione con guida a destra. Il telaio è realizzato, anche in questo caso, in lega leggera mentre per la carrozzeria è stato fatto abbondante uso di elementi in carbonio e altri in carbonio misto kevlar per cercare di ottenere il peso che, però, sarà necessariamente superiore. Tra le novità c’è una diversa altezza delle sospensioni e una diversa tortura delle mappe per rendere la vettura più gestibile. La vettura monta pneumatici GoodYear Eagle F1 SuperSport, gomme stradali ma di derivazione racing.

Su una vettura de legare l’aerodinamica è fondamentale e per questo nessun dettaglio è stato lasciato al caso: lo splitter con le prese d’aria per radiatore e freni è un capolavoro di progettazione, così come la grande ala, studiata per favorire la precisione di guida. E il motore? Sotto il cofano lavora un propulsore V8 da 5,4 litri con carter secco, doppio albero a camme, capace di erogare una potenza massima di 710 cv e una coppia massima di 667 Nm. La trasmissione è la Hollinger, sequenziale a innesti frontali con attuazione pneumatica tramite i paddle sul volante. La vettura è disponibile nella colorazione Signature Series con grafiche personalizzate scelte dal cliente oppure Celebration Series. Per coloro che acquisteranno la Celebration Series ci sono inoltre i loghi e le scritte in oro giallo a 18 kt, interni su misura in carbonio e il Track Pack, con splitter, ala e diffusore della versione da pista.

Brabham BT 62 R: quanto costa

L’azienda non ha specificato il prezzo della vettura ma la versione da pista supera il sul milione di euro. C’è da scommettere che la versione da strada non sia per nulla più economica.

 

Articoli più letti
RUOTE IN RETE