Bugatti Chiron Hybrid, potrebbe arrivare con 2000CV

La Bugatti Chirion è l'auto che supera l'esagerazione. Per portarsi a casa il W16 1500CV e 1600Nm di coppia massima Servono 2,4 milioni di euro. Nonostante questi numeri spaventosi però, il marchio francese potrebbe produrre una Bugatti Chirion Hybrid con il semplice scopo di aumentare ancora le prestazioni.

Probabilmente chi compra una Bugatti Chiron lo fa perché non sa dove mettere 2,3 milioni di euro, forse però anche per avere in garage il mezzo più veloce al mondo omologato per strada. Il mostruoso propulsore a posizione centrale da 8,0 litri con schema W16 eroga 1.500CV e 1.600Nm di coppia, l’equivalente di quello che si ottiene legando insieme 22 Fiat Panda: pensate però che alla velocità massima -circa 430Km/h- il serbatoio da 100 litri si svuoterebbe in meno di 8 minuti, quindi si possono percorrere 70 chilometri in dieci minuti prima di finire la benzina.

A questo punto verrebbe da chiedersi se sia il caso di supportare l’auto con motori elettrici a magneti permanenti, come ha scelto di fare Porsche per l’esclusiva 918 Spyder o la Casa di Maranello con Ferrari LaFerrari, ma la risposta del CEO di Bugatti ha fatto sorridere la stampa:

“Abbiamo esaminato tutti i fattori necessari a mantenere il nostro primato ed alzare l’asticella,” ha commentato Durheimer alla rivista inglese Autosport “abbiamo progettato il motore 13 anni fa, con 986CV. Poi lo abbiamo portato fino a 1184 cavalli, ed ora sono 1479. Non puoi semplicemente far uscire dai cilindri altri 493CV senza fare nulla, per cui il nuovo motore è stato ridisegnato ed il 95% dei componenti utilizzati sono del tutto nuovi. Abbiamo pensato che se fossimo stati in grado di raggiungere abbastanza potenza, non avremmo avuto bisogno di una componente ibrida.”

Ciò non vuol dire che non sia una concreta possibilità di vedere una Bugatti Chiron Hybrid nel prossimo futuro, come ha voluto puntualizzare Durheimer:

Se facessimo la Bugatti Chiron Hybrid di certo non sarebbe per andare in giro per la città usando l’ecologico motore elettrico. La parte ibrida ci servirebbe solo per aumentare ancora le prestazioni, ed al momento stiamo seriamente pensando di fare qualcosa del genere. Vedremo cosa ci porterà il futuro.”

Considerando due unità elettriche, diciamo una su ogni asse, la Bugatti Chiron Hybrid potrebbe avvicinarsi pericolosamente -per chi la guida- ai 2000CV. L’unica perplessità deriva dal fatto che due motori aggiuntivi ed i relativi componenti hanno ingombri e pesi non proprio indifferenti, ma probabilmente c’è una soluzione anche per questo, infondo i problemi veri sono altri.

Bugatti
Bugatti Chiron
ARTICOLI CORRELATI