Chevrolet Corvette Stingray: nuovo motore e nuova trasmissione per prestazioni al top

La nuova Chevrolet Corvette Stingray monta un motore un V8 da 6.2 litri capace di erogare una potenza massima di 495 cavalli e una coppia massima di 637 Nm grazie al pacchetto Z51 Performance, abbinato alla prima trasmissione a doppia frizione a otto marce (DCT) 

Corvette torna prepotentemente a far parlare di sé e lo fa presentando la nuova Stingray, la prima auto del brand con motore centrale (il V8 da 6.2 litri) unendo altissime prestazioni senza disprezzare il lusso.

Chevrolet Corvette Stingray: com’è fatta

Dopo 66 anni di storia ecco la rivoluzione, forse non così attesa ma comunque interessante: Chevrolet Corvette Stingray, infatti, è il primo modello della casa a montare un motore centrale. Nello specifico, il propulsore è un V8 da 6.2 litri capace di erogare una potenza massima di 495 cavalli e una coppia massima di 637 Nm grazie al pacchetto Z51 Performance, che rendono questa vettura la versione stradale più scattante di sempre con un tempo per passare da 0 a 100 km/h inferiore a 3 secondi.

Per ammirare il motore basta dare un’occhiata attraverso il vetro posteriore e apprezzarne ogni finitura. Il motore di nuova generazione è abbinato alla prima trasmissione a doppia frizione a otto marce (DCT) di Chevrolet, con rapporti ravvicinati dalla seconda alla sesta per mantenere il funzionamento vicino al picco di potenza. Settima e ottava marcia abbassano invece il regime di rotazione e riducono lo stress meccanico e consumo di carburante.

Per quanto riguarda interni ed esterni della vettura, impossibile non ammirare il frontale, ispirato ai caccia F22, F35 ma anche alle auto di Formula Uno. Il pilota è avvolto nella sua plancia di comando, nella quale non mancano le finiture, inserti in alluminio e in fibra di carbonio. I sedili sono disponibili in tre versioni: GT1, GT2 e Sport Competizione destinata alla guida in pista. Corvette utilizza una struttura rigida e leggera costituita da sei elementi in alluminio pressofuso ad alta pressione, mentre la traversa del paraurti posteriore è in fibra di carbonio per ridurre il peso.

Corvette ha sempre rappresentato l’apice dell’innovazione e di GM. Ma il tradizionale modello a motore anteriore aveva raggiunto i suoi limiti. Il modello con il nuovo layout è ancora una Corvette in termini di confort e divertimento ma la sua dinamica è migliore di qualsiasi altra versione nella sua storia“, ha detto Mark Reuss, presidente di General Motors. “Ora è il migliore prodotto americano in questo segmento, ma rappresenta anche un nuovo inserimento nel segmento delle sportive a motore centrale. Abbiamo la consapevolezza che Corvette può essere all’altezza delle migliori supercar mondiali“, ha aggiunto Mike Simcoe, vicepresidente Global Design di General Motors

ARTICOLI CORRELATI