NUOVA
USATA
OPEL

Citroen C4 Cactus visita allo stabilimento di Madrid

E' iniziata in aprile nello stabilimento PSA Peugeot Citroen di Madrid la produzione dell'ultima nata in casa Citroen, la rivoluzionaria C4 Cactus, ed Infomotori ha avuto l'occasione di visistare la fabbrica spagnola. Citroen C4 Cactus è disponibile in Italia da settembre

E’ iniziata in aprile nello stabilimento PSA Peugeot Citroen di Madrid la produzione dell’ultima nata in casa Citroen, la rivoluzionaria Cactus, che sarà ordinabile in concessionaria già in questi giorni ed è già da ora configurabile su web sul sito Citroen. Abbiamo visitato nel frattempo la fabbrica spagnola dove la Citroen Cactus viene prodotta. Si tratta di uno stabilimento dove vengono prodotti oltre alla C4 Cactus anche le Peugeot 207 CC e ancora per pochi giorni la 207.

La fabbrica di Madrid fondata da Eduard Barreiros ha cominciato la propria attività nel lontano 1954 con la produzione di motori diesel per trattori, barche e camion, finche nel 1965 ha cominciato a produrre automobili, più precisamente l’americana Dodge 3700 GT, vettura tipicamente americana che è rimasta in produzione fino al 1977 per un totale di 27.311 esemplari. Nel frattempo la fabbrica ha prodotto anche vetture Simca (la famosa Simca 1000, p.es.), alcune Talbot, finchè non è passata alla collaborazione con la PSA Peugeot Citroen e dalle sue catene sono uscite svariate vetture della casa del Leone (205, 309, 306) e del Double Chevron (LNA, Xsara, C3).  La fabbrica ha subito naturalmente dalla fondazione ad oggi svariati ammodernamenti ed ad oggi copre una superficie di 746.500 m2, dei quali circa un terzo coperto. Il direttore ing. Carlos Robredo è particolarmente fiero delle misure di sicurezza dello stabilimento, nel quale lavorano attualmente più di 2000 persone, 1600 delle quali direttamente per la fabbrica e le altre per ditte collegate. Da notare che nell’impianto trovano impiego appartenenti a 17 nazionalità diverse e cca il 20% di donne. Gli incidenti in fabbrica sono stati ridotti a zero nel 2011. Grande attenzione viene dedicata al rispetto dell’ambiente e non a caso la fabbrica PSA Peugeot Citroen di Madrid si fregia già da più di un decennio della prestigiosa certificazione ISO 14001.

In fabbrica vengono montati i pezzi che arrivano da altri stabilimenti, tutti i componenti della carrozzeria arrivano da fuori e vengono solo assemblati dalle nostre maestranze, ci ha detto il direttore Robredo durante la visita, come anche i motori e le trasmissioni. E’ interessante vedere che dalla stessa catena di montaggio escono attualmente sia la 202 che la 207CC e la C4 Cactus, cosa facilitata naturalmente dal fatto che dividono la stessa piattaforma. Nella linea di produzione è stato adottato il metodo Andon, davvero molto semplice, che consiste praticamente in una semplice corda che corre lungo la linea di produzione: quando un operaio si accorge di un difetto, tira la corda, la linea si ferma e si attiva un segnale luminoso che permette l’immediata individuazione del punto dove è stata individuata l’anomalia, permettendo così di eliminarla subito senza portarla alle stazioni successive. Tutto questo si risolve di solito in 5 minuti e statisticamente non incide per più del 2%  sul totale delle ore lavorate.

Dalla Cactus si aspettano grandi cose nella fabbrica di Madrid. Per ora la produzione si aggira sui 80-90 pezzi al giorno, ma si prevede un aumento a 140 pezzi giornalieri già tra pochi giorni: in media l’assemblaggio di una C4 Cactus richiede 20 ore. Per far fronte alle esigenze del mercato sono stati assunti di 200 nuovi addetti, cosa che ha richiesto 25.000 ore di formazione. A regime le C4 Cactus prodotte all’anno saranno di 90 mila.

Tra le particolarità innovative della produzione nello stabilimento da segnalare la saldatura laser del tetto, sistema con il quale viene garantita una qualità di saldatura decisamente maggiore che con quello tradizionale. Le altre novità mondiali che presenta la C4 Cactus, come l’airbag a tendina per il passeggero, l’airbump sull’esterno delle portiere e i vetri posteriori apribili a compasso non presentano difficoltà nel montaggio. La soluzione dei vetri a compasso è stata dettata dalla necessità di ridurre il peso della vettura, che è di 200 kg minore della C4 tradizionale, 11 di questi chilogrammi sono dovuti all’assenza dei classici vetri che scendono nelle portiere.

La Citroen C4 Cactus viene dunque prodotta a Madrid e sarà disponibile da settembre anche in Italia. Si tratta di una vettura assolutamente non convenzionale, difficilmente inseribile negli schemi attuali. La contraddistinguono un design inusuale, ma non per questo meno gradevole, e una serie di innovazioni come l’Airbump che protegge la carrozzeria da piccoli danni, l’airbag a tendina per il passeggero anteriore e il tetto in vetro panoramico ad alta protezione termica. La riduzioni di peso di 200 kg (massa totale della Cactus 965 kg), i motori di ultimissima generazione, di cilindrata contenuta e compatibili con le future normative Euro 6 (motori benzina VTi ed e-VTi, Diesel BlueHDi ed e-HDi dotati di stop&start di ultima generazione), hanno permesso anche una notevole diminuzione dei consumi e di emissioni CO2.    

In Italia la C4 Cactus sarà offerta in 3 versioni: Live, Feel e Shine, con 4 motorizzazioni benzina (1.2 VTi75, 1.2 Vti82, 1.2e-VTi 82 ETG, 1.2 e-THP 110) e 2 Diesel (1.6HDi 92 ETG6 e 1.6 BlueHDi 100) con prezzi che partono 14.950 per la  1.2 Vti75 Live e 21.750 per la  1.6HDi 92 ETG6 Shine.

ARTICOLI CORRELATI
OPEL
OPEL
TUTTO SU Citroen
Volkswagen Golf 1.6 TDI

Volkswagen Golf 1.6 TDI

da 100€ mese

Nuova Opel Corsa

Nuova Opel Corsa

da 139€ mese

Opel Crossland X

Opel Crossland X

da 139€ mese

Citroen C3 Aircross

Citroen C3 Aircross

da 140€ mese

Peugeot 208

Peugeot 208

da 169€ mese

Peugeot 308

Peugeot 308

da 189€ mese

Citroen C3

Citroen C3

da 199€ mese

Peugeot 2008

Peugeot 2008

da 229€ mese

Peugeot 3008

Peugeot 3008

da 249€ mese

Opel Grandland X

Opel Grandland X

da 289€ mese

Citroen C5 Aircross

Citroen C5 Aircross

da 329€ mese

info ADV