USATA
cerca auto nuove
NUOVA

Come evitare le zone colpite dal Coronavirus grazie a Waze

L'app per la navigazione Waze ha implementato le sue funzioni attraverso la propria community, vero punto forte del servizio, grazie alla quale si potranno evitare le zone di contagio del Coronavirus

Il Coronavirus continua ad incidere sulle nostre abitudini. Che vi sentiate minacciati o meno, che siate pronti a barricarvi in casa o a correre ad un comizio, la verità è che le misure cautelari messe in atto dal Governo impattano più o meno gravemente sulla vita di tutti. In primis le scuole chiuse, a seguire la cancellazione di eventi e viaggi, e -nei comuni in cui è scattata la quarantena- il blocco di strade e viabilità. Conoscere le misure cautelari adottate dal luogo in cui ci si trova è necessario, ma il rapido evolversi delle contromisure messe in atto per contrastare il Covid-19 può rendere alcune cose poco chiare.

Così la community di Waze ha deciso di propria spontanea volontà di aggiornare il popolare software con tutte le zone a rischio Coronavirus che sono state chiuse al traffico in questi giorni. Nello specifico, le mappe sono state aggiornate con le strade chiuse negli undici comuni in cui sono state messe in quarantena oltre 50 mila persone: Vo’ Euganeo, Codogno, Castiglione d’Adda, Casalpusterlengo, Fombio, Maleo, Somaglia, Bertonico, Terranova dei Passerini, Castelgerundo e San Fiorano.

Waze è un’applicazione disponibile gratuitamente su iOS e Android e può essere anche integrata con la maggior parte degli infotainment di ultima generazione.

TAGS:
RUOTE IN RETE