USATA
cerca auto nuove
NUOVA

Da Volkswagen compra Alfa Romeo a Ferrari prende Lamborghini…

Dopo lo scandalo Dieselgate ed i prevedibili notevoli risarcimenti danni (fino a 85 miliardi di euro) sono cambiati gli scenari del mercato auto ed i predatori rischiano di diventare prede.

Ancora pochi giorni prima del Salone di Francoforte alcuni continuavano a sostenere che Alfa Romeo sarebbe potuta entrare nell’orbita del Gruppo Volkswagen a causa della debolezza di FCA, impegnata su troppi fronti di rilancio. Dopo lo scoppio del Dieselgate, gli scenari sono drammaticamente mutati ed i predatori rischiano di diventare prede, senza contare che Sergio Marchionne continua a dire che bisogna aggregarsi ed ha già tentato, per ora con scarsa fortuna, di sposare la General Motors.

Con grande abilità e bravura, Sergio Marchionne, vero number one della Finanza e della valorizzazione patrimoniale, ha piazzato sulla Borsa di New York il titolo Ferrari dando liquidità preziosa alla controllante Exor ed alla stessa FCA. Da sola però  la “rossa” in borsa non può grandi botti a meno di piazzare un colpo da teatro che moltiplichi il fatturato, il raggio di azione senza però compromettere il prestigio ed il mito Ferrari.

Lamborghini potrebbe essere la preda ideale per Ferrari che potrebbe contare su un marchio italiano con sede in Italia (aspetto fondamentale per Ferrari) e con un SUV in arrivo a breve dove Ferrari è assente e non potrebbe entrare per non rovinare la sua cristallina immagine di regina delle Gran Turismo. Ma un suv di lusso Lamborghini ottimizzato Ferrari sarebbe una vera bomba sia negli USA che nei Paesi emergenti ed arabi.

A livello economico, Marchionne ha il coltello dalla parte del manico poichè Audi, marchio del Gruppo Volkswagen che controlla Lamborghini, Ducati ed Italdesign (a Torino…) avrà bisogno di liquidità per coprire le pesanti class action dei propri clienti e soprattutto di quelli Volkswagen americani che potrebbero portarsi a casa fino a 30.000 dollari per auto (e parliamo di quasi un milione di auto solo negli USA).  Lamborghini dentro il Gruppo tedesco può essere sostituita da Porsche e dalla stessa Bugatti per il top. Lambo poi non avrebbe altri compratori così robusti ed in grado di mantenere il brand nella giusta posizione oltre a poter aprire una porta ad una collaborazione FCA – Volkswagen Group che non guasterebbe a nessuno dei due gruppi.

Ovviamente Audi smentisce, ma se dovrà trovare liquidità la porta Ferrari sarà sicuramente interessante ed il titolo RACE (sigla scelta per Ferrari a Wall Street) potrebbe fare uno scatto da vera F1…

Vedremo presto se la nostra ipotesi è fantaeconomia o se ci abbiamo azzeccato, ricordando che diversi anni fa come pesce d’aprile abbiamo proposto una Lamborghini SUV…

Articoli più letti
RUOTE IN RETE