USATA
cerca auto nuove
NUOVA

Dagli USA duro attacco a Marchionne: “Ha lasciato un gran casino da ripulire”

Sergio Marchionne è finito nell'occhio del ciclone per avere gonfiato i risultati delle vendite di nuovi veicoli nelle concessionarie della rete Fiat Chrysler 

La figura di Sergio Marchionne ha fatto spesso discutere, m aut giudizio decisamente forte sull’ex Ceo di Fca arriva dalla stampa d’oltre oceano. In riferimento all’operato del manager, infatti, il sito AutoNews non usa mezzi termini: “Ha lasciato un gran casino da ripulire“.

La stampa d’oltre oceano all’attacco di Sergio Marchionne

Diciamo subito che c’è tempo e modo per esprimere il proprio pensiero e l’uscita di AutoNews, al di là delle varie posizioni occupate, è molto forte. Il sito non si fa scrupoli ad attaccare Sergio Marchionne a diversi mesi dalla sua scomparsa. I giudizi li lasciamo alla sensibilità di ognuno, qui vogliamo riportare la posizione di una testata autorevole davanti all’operato di un manager di fama mondiale. “Ha lasciato un gran casino da ripulire“, è il succo del discorso, ma diedero queste parole c’è un concetto più ampio.

Marchionne è finito (o tornato, fate voi) sul banco degli imputati per le controversie legali e per i problemi legati ai bilanci della società italo-americana. Marchionne prese le redini Fiat Chrysler Automobiles con un’idea ben precisa e l’intenzione di portarla avanti a ogni costo. Questo ha portato (anche) l’azienda a pagare una multa di 40 milioni di dollari alla Securities and Exchange Commission – la Consob americana -, per l’accusa di aver gonfiato i suoi rapporti mensili sulle vendite per anni. Secondo la SEC, “Fca Us ha gonfiato i risultati delle vendite di nuovi veicoli pagando i concessionari affinché comunicassero vendite false e ha mantenuto un database delle vendite effettive ma non comunicate“.

 

Articoli più letti
RUOTE IN RETE